Anche al Vomero cercasi disperatamente Leo.doc

Gennaro Capodanno "Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sueidee non valgono nulla, o non vale nulla lui" Via Tino di Camaino, 22 - Napoli Tel. 0815787434 - 3392384648 e-mail: gennaro.capodanno@tin.it COMUNICATOSTAMPA Ancheal Vomero cercasi Leo disperatamente Capodanno: " Si tratterebbedi una trovata pubblicitaria " Vomero inondato stamani da locandineche annunciano lo smarrimento di Leo (foto allegata).

08/mag/2008 15.30.00 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori  Collinari  

Presidente:Prof. Ing. Gennaro Capodanno

“Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sueidee non valgono nulla, o non vale nulla lui“

Via Tino di Camaino, 22  - Napoli

Tel.  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennaro.capodanno@tin.it

 

 

COMUNICATOSTAMPA

 

 

Ancheal Vomero cercasi Leo disperatamente

Capodanno: “ Si tratterebbedi una trovata pubblicitaria “

 

 

 

         Vomero inondato stamani da locandineche annunciano lo smarrimento di Leo ( foto allegata ). “ Non si trattadel solito gattino o di un cagnolino, bensì di un cucciolo di leopardo, che,come si legge nel manifesto, ama mangiare bistecche al sangue – affermaGennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari– Ma di certo con i tempi che corrono dubito che i vomeresifaranno incetta di bistecche per offrirle, alla bisogna, al giocherellone Leo.Quando poi all’erba alta, nel quartiere collinare le poche aiuole rimastesono da tempo brulle e sporche. Al più il buon Leo,turandosi il naso, potrebbe nascondersi tra i sacchetti dei rifiuti, che hannodi nuovo invaso le strade del quartiere ( foto allegata ) “.

 

         Una rapida ricerca per scoprire che, inrealtà, i manifesti in questione comparsi in questi giorni anche in molte altrecittà italiane, come Milano, Torino, Roma, farebbero parte del lancio di unnuovo prodotto. “ Si tratterebbe – prosegue Capodanno – diuna forma di promozione pubblicitaria non convenzionale denominata “Guerriglia marketing “, a basso budget ottenuta, secondo la definizione,attraverso l'utilizzo creativo di mezzi e strumenti che fanno leva sullasull'immaginario e sui meccanismi psicologici degli utenti finali, tecnica notaanche come marketing virale “.

 

         “ Bisogna – conclude ironicoCapodanno – solo aspettare per averne la certezza e per conoscere il prodottoche s’intendeva pubblicizzare, sperando che non si tratti di pellicce dileopardo “.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl