Dov'è finito l'orologio di piazza Vanvitelli.doc

Capodanno: " Cento giornidalla sua rimozione " " L'orologio di piazza Vanvitelli al Vomero, simbolo" storico " dellastessa, dopo che era rimasto fermo per diverso tempo, alla fine di gennaio diquest'anno fu rimosso per essere ripristinano - afferma Gennaro Capodanno, presidente delComitato Valori collinari -.

09/mag/2008 15.49.00 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori  Collinari  

Presidente:Prof. Ing. Gennaro Capodanno

Via Tino di Camaino, 22  Napoli

Tel.  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennaro.capodanno@tin.it

www.vivivomero.it/forum/wwwboard.html

 

 

COMUNICATOSTAMPA

 

Dov’è finito l’orologiodi piazza Vanvitelli?

Capodanno: “ Cento giornidalla sua rimozione “

 

         “ L’orologio di piazza Vanvitelli al Vomero, simbolo” storico “ dellastessa, dopo che era rimasto fermo per diverso tempo, alla fine di gennaio diquest’anno fu rimosso per essere ripristinano -  afferma Gennaro Capodanno, presidente delComitato Valori collinari -. A distanza di oltre cento giorni dalla suarimozione non è dato sapere se e quando sarà riposizionato nella sua sedestorica all’angolo tra la piazza e viaScarlatti, dove è rimasta solo una chiazza bianca che ne ricorda la posizione (foto allegata ) “.

“Si sa, i vomeresi sono molto affezionati a questo orologio che da decenniscandisce la vita del quartiere – commenta ironico Capodanno -. Un luogod’incontro e d’appuntamenti di cui si sente fortemente la mancanza.E molti oramai sono convinti che l’orologio non verràpiù restituito alla sua funzione “.

“Lo storico orologio fa parte degli undici orologi elettrici cittadini,  ultimi rimasti dei40, installati oltre 80 anni fa nelle strade di Napoli – ricordaCapodanno -. Gli altri sono quelli in via S. Lucia,piazzetta Augusteo, il Museo, via del Sole, piazzaCavour, via Filangeri, via Mezzocannone,Montesanto, via Diaz e via Duomo “.

“Questi orologi all’epoca denominati “ Impianti dall’ora unica“ per il fatto che segnavano sincronicamentela stessa ora in tutti i punti nei quali erano dislocati, erano statiinstallati dall’Ente Autonomo Volturno su disegno dell’ing. Venturae con la fusione delle colonne in ghisa eseguita dalla fonderia di Capodimonte di Enrico Treichler– continua Capodanno -. Ciascuno di essi avevauna propria illuminazione particolare intorno ai quadranti, sicché erapossibile leggere l’ora anche a notte inoltrata “.

“Nei bombardamenti dell’ultima guerra se ne persero buona parte –precisa Capodanno -. Poi, dopo che i restanti erano stati ripristinati intornoal 1947,  per lamancanza di numerosi pezzi di ricambio furono di nuovo fermati “.

Capodannoha scritto al difensore civico del Comune di Napoli, sollecitando il suointeressamento affinché l’orologio torni al piùpresto a scandire il tempo del Vomero.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl