S:.E:. il N:.H:. Sandro PULIN / Comunicato stampa C.I.S.A.L. - VENETO del 12/05/2008

12/mag/2008 07.49.00 C.I.S.A.L. - VENETO Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

S:.E:. il N:.H:. Sandro PULIN / Comunicato stampa C.I.S.A.L. - VENETO del 12/05/2008             

 

“Dare vita ad un iniziale Coordinamento delle scuole dei Paesi a Sud dell’Europa, propedeutico alla realizzazione di un Centro Operativo del Lavoro,  per tutto il Bacino del Mediterraneo”.

 

12/05/2008 - Dando un seguito al primo incontro, avvenuto a Venezia, tra la Delegazione del Patriarcato di Costantinopoli - Sacra Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e Malta ed Esarcato Ortodosso per l’Europa Meridionale (accompagnata ufficialmente dal Giornalista europeo, il N:.H:. Sandro PULIN: “Sua Eccellenza il Monsignore Delegato Plenipotenziario per la Cultura ed i Rapporti con le varie Religioni del Mondo - Operatore Internazionale per la Pace nel Mondo”) ed il Segretario Generale della C.I.S.A.L., il Dott. Francesco CAVALLARO, come concordato, si sono avviati i primi contatti operativi a Roma, tra S:.E:. il N:.H:. PULIN ed il Dott. Davide VELARDI (Segretario Generale della FIALP-CISAL / Federazione del Pubblico Impiego) per tentare di dare concretezza alle “ipotesi di lavoro” che erano già state individuate durante l’incontro veneziano.

Avendo preso atto che il Rappresentante della Delegazione Ortodossa, il Sacellario Padre Nicola MADARO (della Cattedrale di San Giorgio dei Greci a Venezia) svolge in Italia, anche la meritevole opera di Docente, contribuendo personalmente, da anni, alla crescita ed al continuo miglioramento della Scuola italiana, S:.E:. il N:.H:. PULIN (impegnato da tempo in contatti diretti anche con il Patriarcato Ortodosso di Mosca), ha personalmente proposto al Segretario Generale Dott. VELARDI, la possibilità di poter dare vita, in Italia, in collaborazione con l’Esarcato Ortodosso per l’Europa Meridionale (eventualmente coinvolgendo anche gli amici del  CO.RE.IS. Comunità Religiosa Islamica Italiana),ad una “Iniziativa Progettuale Internazionale” che, in una prima fase, punti alla realizzazione di un: “Coordinamento delle scuole del Bacino del Mediterraneo”, per stimolare in tutti giovani, di entrambi i sessi, fin dall’inizio, a partire già dall’età scolare, una nuova cultura che puntando al rispetto del valore del lavoro nella legalità, vada concretamente a contrastare l'attuale politica criminale in atto che obbliga molti giovani uomini e donne, a dover subire lo sfruttamento della clandestinità imposta nell’ambito lavorativo, non solo in Italia, ma anche nel resto dell’Europa.

Questa “prima fase progettuale” avrebbe come funzione iniziale e come suo primo valore: la “semina” e quindi l’insegnamento di comportamenti corretti e rispettosi della legalità, anche nei giovani che vivono a Sud dell’Europa; una prima fase che dovrebbe essere propedeutica ad una “seconda fase progettuale” che, passando dalla fase di “semina”, ci porti rapidamente alla raccolta del “frutto maturo”: nel nostro caso, tutto questo si dovrebbe concretizzerebbe nella realizzazione, sempre in Italia, di un: “Centro Operativo del Lavoro” (per tutta l’Area del Bacino del Mediterraneo), di valenza Internazionale ed a gestione comune.

Un Centro in grado di facilitare e garantire il corretto ed organico inserimento dei molti lavoratori stranieri (di religioni anche diverse), all'interno del complesso mercato del lavoro, offerto dalle imprese del nostro Nordest e di tutta l’Italia, favorendo così, anche la realizzazione delle condizioni indispensabili, richieste dalla normativa vigente, per una corretta concessione dei visti e di permessi di soggiorno, agli studenti ed ai lavoratori stranieri che intendono venire in Italia, per portare un loro reale contributo positivo, alla crescita comune.

Per quanto riguarda invece un possibile e concreto impegno per una migliore integrazione dei lavoratori stranieri (di religioni diverse) anche in Europa, S:.E:. il N:.H:. PULIN, nella Sua qualità di membro ufficiale della: "I.F.J. - International Federation of Journalists di Bruxelles" e di già: “Accreditato di Categoria-A, al Parlamento Europeo di Bruxelles”, al Segretario Generale Dott VELARDI ha avanzato la proposta di un tentativo di sensibilizzare e di un possibile coinvolgimento, su questa importante problematica, direttamente dell'On. Antonio TAJANI che, proprio recentemente, è stato proposto dal Presidente Silvio BERLUSCONI, come nuovo Commissario Europeo italiano a Bruxelles, in sostituzione dell’On. Franco FRATTINI, ormai già in carica, come Ministro degli Affari Esteri del Governo italiano.

Al termine del primo contatto con il Segretario Generale della FIALP-CISAL, il N:.H:. PULIN, anche nella sua principale veste di: “S:.G:.M:. - S:.A:. il Sacro Priore del G:.O:.M:.P:.A:., Delegato Plenipotenziario per la Segreteria di Stato della Santa Sede in Vaticano”, nel concordare con il Dott. VELARDI, sulla validità di un possibile prossimo incontro esplorativo, direttamente a Roma, ha apertamente auspicato che, in questa eventuale: “Iniziativa Progettuale Internazionale” che prevede il coinvolgimento di scuole dei Paesi del Mediterraneo (con possibile partner qualificato anche  l’Esarcato Ortodosso per l’Europa Meridionale), vi possa essere, al più presto, anche il coinvolgimento ufficiale del nuovo Ministro dell’Istruzione, del Governo BERLUSCONI, l’Avv. Mariastella GELMINI, di cui il N:.H:. PULIN, da lungo tempo, apprezza la Sua concretezza operativa e la Sua vicinanza alle problematiche dei giovani.

Per quanto riguarda i futuri rapporti tra la Sacra Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e Malta (nella persona di  Padre MADARO) e S:.E:. il N:.H:. PULIN, è stata concordata l’utilità di proseguire questi Incontri ufficiali, magari anche in altre regioni dell’Italia, con la sola ambizione di poter proseguire in questo difficile cammino comune, nel tentativo di costruire e sviluppare assieme, una concreta Iniziativa internazionale, capace di favorire la reale integrazione tra studenti, cittadini e lavoratori (con religiosità anche diverse), in Italia ed in tutta Europa.


Ufficio Stampa
C.I.S.A.L. - VENETO

 

Via Beccaria n. 7/A

30175 VENEZIA - VE

 

(Cell. 338.2947148)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl