Volontari all'istituto Baccaredda di Cagliari per i Diritti Umani

05/giu/2019 21:56:11 CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Nuovamente attivi a Cagliari i volontari di Uniti per i Diritti Umani e della Chiesa di Scientology che, nella mattinata di martedì 4 giugno, hanno distribuito centinaia di libretti informativi sulla dichiarazione universale dei Diritti Umani all'ingresso dell'istituto per geometri “Baccaredda”.

 

Gli studenti, coinvolti nel riflettere su questo documento, hanno commentato dicendo che il documento è per lo più sconosciuto ed hanno portato i volontari a guardare il problema in termini di quale futuro possiamo garantire ai ragazzi, specialmente quelli che la prossima stagione si ritroveranno a dover trovare lavoro, elemento di cui tutti dovrebbero avere diritto. Ma se guardiamo a quelli che dovranno studiare, è certo che tutti potranno permettersi l'università per la quale sentono di essere propensi? Dov'è il diritto allo studio per loro?

 

La nostra società moderna certamente offre ai nostri giovani molte più possibilità che nei decenni del passato, frutto delle battaglie di chi ha voluto far valere i propri diritti. Ma proprio prendendo in considerazione le battaglie del passato, che avevano sempre forti ideologie alle spalle, è facile vedere come i giovani dei nostri tempi siano carenti di idee che possano portarli a nuovi confronti per vedere le proprie idee messe in atto. Forse lo studio dei Diritti Umani, che fino ad alcuni anni fa esisteva nei programmi scolastici ma ora quasi non se ne sente parlare, potrebbe risvegliare la capacità di andare alla ricerca di nuovi stimoli intellettuali, pur sapendo che non tutti sono portati per lo sviluppo di tali tematiche, come più probabilmente avviene in un istituto per geometri.

 

 

Di fatto, come disse il filosofo L. Ron Hubbard, “i diritti umani devono essere resi una realtà non un sogno idealistico”. Questo porta a concludere che non si può fare a meno di conoscere questi 30 articoli. Porta a comprendere che la legge può essere semplificata e che il livello di moralità così come quello di produttività, senza dover passare per complessi trattati, possono aumentare enormemente se solo si prende in considerazione la dichiarazione universale dei diritti dell'uomo.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl