Il saluto agli studenti con i Diritti Umani

06/giu/2019 21:44:55 CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

la lotta senza quartiere alle violazioni dei Diritti Umani continua a Cagliari e intende in questo caso salutare l'anno scolastico che volge al termine dando un ultimo messaggio agli studenti con le parole di L. Ron Hubbard: “i diritti umani devono essere resi una realtà non un sogno idealistico”.

 

I volontari di Uniti per i Diritti Umani e della chiesa di Scientology, nella mattinata di venerdì 7 giugno, proprio all'ingresso del Liceo Classico “Siotto” di Cagliari, distribuiranno a tutti gli studenti una copie del libretto “La Storia dei Diritti Umani” all'interno del quale, oltre la cronistoria che ha portato alla stesura di questo documento, sono elencati e descritti tutti e 30 gli articoli.

 

Lo spirito che hanno i giovani, sempre volto alla scoperta di nuovi orizzonti e idee, deve essere stuzzicato al fine di creare un futuro più vivibile per tutti. Se consideriamo il motivo che portò alla stesura della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo, la volontà di fare in modo che gli orrori della seconda guerra mondiale non si ripetessero, e il fatto che negli anni successivi al 1948 invece gli orrori si sono ripresentati a più riprese, coloro che lo scrissero erano dei sognatori.

 

Tuttavia è sempre da questo che nascono le circostanze per la creazione della società del futuro. Lo stesso Martin Luther King in uno dei suoi discorsi pubblici più celebri esordì con “I have a dream today”, un sogno, quello di una società che veramente consideri tutti liberi e uguali.

 

 

Questi due temi, da soli, cambierebbero il mondo se ognuno fosse educato a concedere libertà al suo prossimo, e se tutti fossimo uguali, davanti alla legge, nella parità di trattamento e dignità, allora non ci sarebbe quasi necessità di altre leggi. Utopico come concetto, eppure così naturale che chiunque legga uno per uno i trenta articoli, come gli studenti del Siotto potranno fare da domani mattina, scopre che sono così veri perché così naturali e quindi, insiti nella natura di ognuno di noi, ma contemporaneamente in attesa di essere risvegliati.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl