Napoli,revocate l'ordinanza per la domenica ecologica.doc

17/mag/2008 17.18.00 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori  Collinari  

Presidente:Prof. Ing. Gennaro Capodanno

“Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sueidee non valgono nulla, o non vale nulla lui“

Via Tino di Camaino, 22  - Napoli

Tel.  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennaro.capodanno@tin.it

 

 

COMUNICATOSTAMPA

 

Napoli: revocatel’ordinanza per la domenica ecologica!

Capodanno:“ Consentite ai napoletani di allontanarsi dall’immondizia sottocasa “

 

 

     “ Al danno si aggiungerebbe anche labeffa – tuona Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari-. In una giornata che si annuncia bella e ricca di sole, ai napoletani, le cuistrade sono invase dall’immondizia e la cui aria è resa irrespirabile dallapuzza che si soleva dai cumuli di spazzatura da giorni in fermentazione suimarciapiedi, verrebbe impedita anche la possibilità diraggiungere la tangenziale o l’autostrada per cercare di raggiungere ilmare o la montagna, o comunque località più amene, nel tentativo di respirareun poco d’aria pulita “.

     “Il tutto in base adun’ordinanza sindacale, la 567 del 15 maggio scorso, firmata quindil’altro ieri, che vieta la circolazione di auto e moto all’interodel territorio cittadino dalle 9 alle 13 di domenica 18 maggio  – prosegueCapodanno -. Un’ordinanza, si badi bene, che non fa alcun riferimento adeventuali specifici superamenti dei limiti prescritti per gli agenti inquinantiverificatisi in questi giorni, ma nelle cui premesse ( vedi allegato ) sipalesa l’intento, che suona appunto come una beffa, di “ riservarele giornate domenicali alla sola utenza pedonale per la fruizione diparticolari itinerari d’interesse storico-culturale, solitamente nonagevolati dal traffico veicolare con notevole  gradimento da parte della cittadinanza“. Quanto, infatti, i napoletani gradiscono in questi giorni, conl’ennesima crisi dei rifiuti, di rimanere prigionieri nelle proprieabitazioni o passeggiare a piedi facendo lo slalom tra i sacchetti maleodoranti,lo si può s.

     “ E’ la testimonianza anche delprofondo iato che a Napoli esiste tra le istituzioni e i cittadini –afferma Capodanno -. In sostanza, con questa ordinanza che è stata confezionataidentica alle altre che l’hanno preceduta, varate però quando non era inatto una crisi dei rifiuti come quella attuale, si costringono i cittadini ascelte difficili che potrebbero tradursi anche nel mancato rispetto delprovvedimento varato, pur di salvaguardare i propri diritti, tra i quali quelloprimario alla salute, non garantito certamente dal passeggiare a piedi nelleattuali condizioni della Città “.

     “ Per questo – concludeCapodanno -, chiedo di al sindaco di Napoli direvocare l’ordinanza in questione, ripristinando, all’occorrenza,le domeniche ecologiche solo quando l’attuale emergenza, determinata dairifiuti, sarà superata “.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl