Pensiamo ai bambini…

13/giu/2019 13:50:20 Affari Pubblici Padova Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Alla maggior parte dei genitori non viene insegnato come crescere un figlio sano e felice. Molti di loro, infatti, benché mossi dalle migliori intenzioni, commettono degli errori nel corso dell’intero processo educativo. Di conseguenza, è sin troppo comune trovare situazioni familiari infelici, dove la tensione fra genitori e figli è continua.

Questo non è lo stato naturale. In realtà può essere completamente evitato. L. Ron Hubbard ha sviluppato molti metodi per portare alla luce la parte migliore di un bambino… e dei suoi genitori. In questo corso e nell’opuscolo corrispondente, troverete alcuni di questi metodi e scoprirete come crescere un bambino senza distruggerne la personalità, come fare in modo che sia disposto a dare il proprio contributo alla famiglia, e come aiutarlo a superare velocemente i turbamenti quotidiani e le sofferenze della vita.

Crescere i bambini dovrebbe essere una gioia e lo è. In effetti può essere una delle esperienze umane più appaganti. L'applicazione dei principi di Scientology nell’educazione dei bambini può garantire che essi siano felici, affettuosi, produttivi e che diventino membri preziosi della società nella quale vivono.

Clicca al sito: www.volunteerministers.org.

Al capitolo BAMBINI  troverai ottimi suggerimenti per crescere tuo figlio al meglio ed essere pronto ad affrontare qualsiasi ostacolo della vita.

Ci sono anche altri riferimenti che possono aiutare un adulto a crescere con più facilità un bambino, ad esempio tra le conferenze classiche di L. Ron Hubbard troviamo Scientology per Bambini, tratto dalla conferenza:”Sapete, un bambino piccolo è incredibile. In realtà cerca di lavorare come meglio può. La maggior parte dei genitori sono troppo impazienti con i bambini, per lasciarli semplicemente lavorare, perché i bambini combinano dei pasticci, eccetera. Il bambino medio, quando raggiunge i cinque, sei anni, è ormai stato disilluso riguardo l’idea di lavorare. Ed è in questo modo che si rovina veramente una società.”

 

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl