Nuovo allarme criminalità al Vomero. A quando la videosorveglianza.doc

20/mag/2008 16.49.00 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori  Collinari  

Presidente:Prof. Ing. Gennaro Capodanno

Via Tino di Camaino, 22  Napoli

Tel.  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennaro.capodanno@tin.it

www.vivivomero.it/forum/wwwboard.html

 

 

 

 

COMUNICATOSTAMPA

 

Nuovo allarme criminalità al Vomero

Capodanno: “ Ancora una rapina in una banca inpieno giorno “

 

            “Gli ultimi episodi in ordine di tempo, quello di una rapina in pieno giorno inuna banca posta in una delle vie principali del quartiere, con direttore edipendenti in ostaggio, sotto la minaccia dei coltelli dei banditi e quello dell’accoltellamentodi un giovane in piazza Vanvitelli nell’ennesimoscontro tra bande rivali con passanti in fuga e scene da Far West metropolitano,rappresentano ancora una volta la testimonianza che a Napoli, e segnatamentenel popoloso quartiere collinare del Vomero, non vi sono solo i problemi legatialla mancata rimozione dei rifiuti solidi urbani o alle faide tra le variecosche della camorra. Ci sono pure i problemi, oramai endemici, legati allasicurezza che i cittadini devono affrontare quotidianamente. Le forzedell’ordine c’è la mettono tutta, ma la delinquenza, organizzata enon, diventa ogni giorno più agguerrita, per la qualcosa occorrono mezzi e strumenti eccezionali come eccezionale è il momento– denuncia Gennaro Capodanno, presidente del comitato Valori collinari -.Un ottimo deterrente poteva essere costituito dalle 40 postazioni collocate indiverse piazze e strade  del Vomero nell’ambito delprogetto per la sicurezza finanziato con fondi dell’unione europea. Maper motivi che non sono ben chiari la videosorveglianza, può volte promessa,non è mai decollata e le telecamere non sono mai entrate in funzione “.

         “ Altrettanto grave è lasituazione determinata dai tanti furti che avvengono ogni giorno all’internodegli esercizi commerciali che al Vomero rappresentano il settore produttivoper eccellenza, con circa duemila attività operanti, alcune delle quali della grandedistribuzione, anche internazionale – continua Capodanno -. Le grandiaziende nei loro bilanci inseriscono da tempo voci con diversi zeri per leperdite annualmente al riguardo subite. Il tutto poi ricade inevitabilmentesulla collettività. Questo fenomeno contribuisce anche a costringere molticommercianti onesti ad andare via con conseguenze immaginabili anche sul pianodell’occupazione “.

         “ Purtroppo molti hanno paura enon denunciano, anche quando sono vittime del racket e dell’usura –prosegue Capodanno -. Occorre una sinergia tra le istituzioni, così comeoccorre far effettivamente funzionare i Comitati municipali per l’ordinepubblico che, nonostante i frequenti annunci, esistono solo sulla carta.Inoltre occorre incrementare gli investimenti nel settore creando delleapposite task force anche tra le forze dell’ordine per arginare ifenomeni evidenziati. L’importante è fare presto e bene “.

         “ Ci auguriamo – conclude Capodanno- che nel Consiglio dei Ministri che si terrà domani a Napoli venga varato un pacchetto sicurezza adeguato che, attraversoil potenziamento di uomini e mezzi, garantisca in tempi rapidi ai napoletani edai turisti di poter tranquillamente passeggiare per le strade della Città senzarimanere vittima del balordo o del delinquente di turno “.

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl