Caso Saviano. E se il rifiuto veniasse dalla camorra?

Gennaro Capodanno "Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sueidee non valgono nulla, o non vale nulla lui" Via Tino di Camaino, 22 - Napoli Tel. 0815787434 - 3392384648 e-mail: gennaro.capodanno@tin.it COMUNICATOSTAMPA Caso Saviano.

22/mag/2008 20.00.00 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori  Collinari  

Presidente:Prof. Ing. Gennaro Capodanno

“Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sueidee non valgono nulla, o non vale nulla lui“

Via Tino di Camaino, 22  - Napoli

Tel.  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennaro.capodanno@tin.it

 

 

COMUNICATOSTAMPA

 

Caso Saviano. E se il rifiutovenisse dalla camorra?

Capodanno: “ Il Vomero è unquartiere che suscita molti appetiti “

 

    “Come era ampiamente prevedibile tutta la stampa nazionale e le televisioni sisono interessate oggi al caso dello scrittore Saviano, al quale sarebbe statarifiutata una casa in fitto nel quartiere collinare di Napoli il Vomero –esordisce Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Lanotizia, riportata ieri in esclusiva da un quotidiano di Napoli , ha fatto scalpore girando l’intera penisola“.

    “Ma si tratta di un vero e proprio “caso” – si chiedeCapodanno -? Oggi tutti, nessuno escluso, i commenti degli abitanti del Vomero,anche di alcuni residenti della strada dove si trova l’abitazione in questione,sono di segno diverso, esaltando il coraggio dello scrittore e dichiarando ladisponibilità a trovargli subito una residenza nel quartiere. Ed allora chisono questi signori che si sarebbero opposti adducendo un presunto pericolo perla sicurezza degli abitanti? Siamo sicuri che si tratta di“residenti” ?

    “Saviano pare che abbia saputo la notizia dal giornale, la proprietariadell’immobile, intervistata, si dichiara meravigliata della diffusionedella notizia, i carabinieri di certo erano tenuti al segreto, ed allora dadove salta fuori questo vero e proprio scoop – continuaCapodanno -? E se la presenza dell’autore di “Gomorra” desse invece fastidio ai tanti lestofanti cheagiscono da tempo in quella strada, in più di un’occasione alla ribaltadelle cronache, scarsamente utilizzata, se non dai residenti, visto che sitratta di una strada cieca, che finisce con un muro, dietro il quale esisteun’area verde abbandonata, quella dell’ex gasometro? “.

    “Ecco vorremmo capirne di più – conclude Capodanno -. Anche perché alVomero risiedono da tempo moltissimi alti magistrati epersonaggi di spicco con tanto di scorta e di auto blu. Eppure nessuno mai hapensato di chiedere a costoro di cambiare abitazione o di lasciare il quartiere,anzi. Cosa che sicuramente invece suscita l’interesse  della criminalità organizzata che sulquartiere da tempo ha messo le mani, visto il grosso giro d’affarigenerato dalla presenza di circa duemila attività commerciali e di centinaia distudi professionali, e che di certo non gradisce la presenza delle forzedell’ordine “.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl