Napoli, basta con le strisce blu anche per i motorini.doc

Allegati

31/mag/2008 17.30.00 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori  Collinari  

Presidente:Prof. Ing. Gennaro Capodanno

“Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sueidee non valgono nulla, o non vale nulla lui“

Via Tino di Camaino, 22  - Napoli

Tel.  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennaro.capodanno@tin.it

 

COMUNICATOSTAMPA

 

Napoli: basta con le strisce bluanche per i motorini

Capodanno: “ Aboliamo purequelle per le autovetture “

 

         “ L’esperienza dellestrisce blu sulle strade cittadine a Napoli partiva come un provvedimentoprovvisorio in attesa della realizzazione deiparcheggi previsti dalla legge Tognoli e daisuccessivi provvedimenti legislativi, invece a Napoli è di fatto diventatal’unica alternativa al cosiddetto “parcheggio selvaggio”– afferma Gennaro Capodanno, ingegnere, presidente del Comitato Valoricollinari -. Peraltro, in aperto dispregio alle norme del codice della strada,sulle quali si è già pronunciato il TAR del Lazio, al Vomero il numero distalli per strisce blu è certamente di molto superioreai posti liberi “.

         “ Senza considerare – continua Capodanno -, il dato che il numero di permessirilasciati ai residenti per la sosta gratuita nelle strisce blu, 22mila per icirca 23mila spazi disponibili in tutta la Città, è tale che trovare un posto lungo lecarreggiate del quartiere collinare è diventato più difficile che indovinare unterno al lotto. Ci sono autovetture che stazionano da mesi allo stesso posto. Trale conseguenze di questo stato di cose l’incremento delle richieste perla sosta oraria dei garage privati con costi fino a 4 euro per ora “.

         “ Quanto poi alle presunteperdite per le casse comunali va ricordato che la maggior parte dei proventiper il parcheggio nelle strisce blu va alla società che gestisce taliparcheggi, la Napolipark, servendo a pagare glistipendi delle circa 450 persone, tra dipendenti ed ausiliari del trafficoimpiegati presso la suddetta società – commenta Capodanno -. Per questochiediamo all’amministrazione comunale, prima della pronuncia del TARCampania, di abolire le strisce blu per le autovetture, restituendo le stradealla normale viabilità e provvedendo alla realizzazione dei parcheggi, apartire da quello individuato da lustri sotto i viadotti della tangenziale in via Cilea “.

         “ Così come riteniamo che vadadefinitivamente accantonato il progetto che l’amministrazione comunaleaveva messo in cantiere nelle scorse settimane d’istituire le strisce bluanche per i ciclomotori – prosegue Capodanno -. Un progetto che prevedeval’esborso di 50 centesimi per ogni ora di sosta e che appena venuto aconoscenza degli napoletani aveva sollecitato proteste e mugugni. Preso attodella nuova situazione il Comune di Napoli deve a questo punto accantonaredefinitivamente questo progetto “.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl