COMUNICATO STAMPA COOPERANTI RAPITI IN SOMALIA. MARELLI: "IL SILENZIO E' NECESSARIO"

19/giu/2008 15.20.00 Associazione ONG italiane Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

 

RAPIMENTO DI JOLANDA OCCHIPINTI, GIULIANO PAGANINI E ABDIRHAMAN JOHN. L’ASSOCIAZIONE ONG ITALIANE: “IL SILENZIO E’ NECESSARIO”

 

 

Roma, 19 giugno 2008. Jolanda Occhipinti e Giuliano Paganini, sono stati rapiti in Somalia insieme al collega Abdirahman John 29 giorni fa. I loro familiari, l’Ong Cins e la Farnesina hanno chiesto il silenzio dei media e, implicitamente, quello della politica e delle mobilitazioni. L’hanno chiesto da subito e lo rinnovano ora.

“Abituati, negli scorsi anni, a sentirci doverosamente ‘protagonisti’  per contribuire con pressioni politiche e mobilitazioni alla liberazione di altri sequestrati, il rispetto di questo silenzio ci crea imbarazzo e ci interroga tutti, noi Ong, i movimenti, i media, gli intellettuali, i politici”, è la riflessione di Sergio Marelli, presidente dell’Associazione ONG Italiane. “La domanda vera, che ancora non ci siamo posti, diventa ora questa - continua Marelli -: è giusto, come è stato nel passato, trasformare in politica, quindi mobilitando e facendo chiasso, un sequestro la cui gestione richiede invece grande attenzione, discrezione, calma?”.

Le Ong che con le famiglie e con l’Unità di Crisi si stanno adoperando per la liberazione di Jolanda, Giuliano e Abdirahman sono convinte che sia giusta la via del silenzio. Ritengono infatti che ogni parola in più e ogni mobilitazione - almeno questa volta - possa danneggiare anziché favorire il delicato lavoro per la liberazione.

“Il nostro dovere è quindi ora quello di rispettare il loro invito - conclude Marelli -. E’ il modo migliore per sentirci ‘protagonisti’, anche se in modo diverso e forse con più sofferenza che nel passato”.

L’Associazione ONG Italiane invita media, politici, associazionismo e movimenti ad accogliere l’invito al silenzio. Quando tutto sarà concluso, ci sarà tempo per riprendere la riflessione politica avviata da più parti. Ma solo quando tutto sarà concluso.

 

 

 

Ufficio Stampa Associazione ONG Italiane - email: ufficio.stampa@ong.it-  Cell. 338.3032216 - Tel: 06 6832061 - Fax: 06 6872373

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl