GraschNews luglio 2008

02/lug/2008 22.30.00 Notiziario delle associazioni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
  
 Inserimento a cura del Notiziario delle associazioni www.notiziariodelleassociazioni.it

  

GraschNews Mercoledi Aperitivo ASIATICO dalle 18 alle 22 Venerdi Cena MACROBIOTICA / Sabato Cena del KERALA India

 [Associazione Culturale]

[finalita'|scopo sociale]

GRASCH via MONZA 13

LISSONE (MI)

[GRASCH]

[

mostre

|

arte

]

[

corsi

|

seminari

]

[

cucina

|

etnica

]

 

Chiedo cortesemente a quanti apprezzano le nostre attività culturali e i nostri sforzi per divulgarle, di girare questa comunicazione ai vostri amici che potrebbero esserne interessati. Grazie

 

 

 

 

 

 Aperitivo ASIATICO

Tutti i mERCOLEDI

 

 

Dalle ore 18 alle ore 22 tutti i Mercoledi di LUGLIO

 

Buffet APERITIVO Asiatico
5  euro a persona

sei stuzzichini tipici

Mirza della persia ( Insalata di Melanzane e Okra con mimosa di  uova e yogurt)
Papadam ( Sfoglie croccanti di farina di ceci )
Servite con salse allo yogurt e: menta, pickly, mango
Samosa (sfoglia ripiena di verdure al curry)
Riso Thai con salsa di pesce al curry rosso
Involtini di pasta di riso con verdure e gamberi

 

un Dolce tipico (2 euro supplemento)
Tortino di farina di riso e latte di soja affogato in salsa di cocco

due Bevande analcoliche tipiche
The nero del Tibet
The verde Giapponese

oppure

Vino Bianco o Vino rosso

  Info al 349.77.32.699

 

 

 

 

 

Venerdi 4 LUGLIO

Cena MACROBIOTICA

 

La Cucina MACROBIOTICA

Dall'unione delle parole greche: "makros" e "bios", ha origine il termine "macrobiotica", il cui significato e' letteralmente: lunga vita, grande vita, vita piena.

E' un'antichissima filosofia orientale, di 5000 anni fa, il cui orientamento di base e' rappresentato da una visione olistica dell'uomo.

VENERDI 4 LUGLIO

[MENU']

Il fine proposto dalla macrobiotica è quello di permettere a tutti di vivere vite lunghe e realizzate, il mezzo principale per ottenerlo è la ricerca di un tipo di alimentazione che permetta di stabilire un armonico equilibrio tra il nostro 'ambiente' interno e quello esterno.

La cucina macrobiotica è una sperimentazione continua alla ricerca del benessere e dell'equilibrio alimentare. Non si basa su regole fisse, esistono solo dei criteri generali che ognuno deve adattare alle proprie circostanze.

La dieta macrobiotica e semplice e si basa sul principio dell'equilibrio e dell'armonia: i nostri bisogni alimentari sono determinati dalla situazione geografica e climatica, dal tipo di attività svolta e dalla nostra costituzione. Saper cucinare tenendo conto di questi fattori (e non di generiche tabelle caloriche ed alimentari) porta alla capacità di gestire la propria salute. Il nutrimento accende le nostre attività vitali: se usato con trascuratezza e smodatamente. può anche spegnerle.

Per praticare la macrobiotica si deve innanzitutto imparare a conoscere il cibo. Ogni alimento integrale è una combinazione unica di vitamine naturali, oligoelementi, acidi grassi insaturi, biostimoline. fattori di crescita ecc., con una sua specifica funzione e finalità che supererà di gran lunga i risultati dell'assunzione degli stessi componenti separati artificialmente. Paradossalmente la lavorazione e la raffinazione dei cibi, privandoli dei loro componenti naturali completi, li rende squilibrati: questo provoca l'alterazione del processo digestivo ed instaura notevoli carenze nutrizionali cui si cerca di rimediare con medicinali costituiti chimicamente da quegli elementi eliminati con l'elaborazione degli alimenti (basti un esempio: la vitamina C quando abbiamo il raffreddore). Quindi, per seguire una dieta macrobiotica è bene usare il più possibile cibi naturali cioè integrali e biologici

YING e YANG

La Macrobiotica non è un regime alimentare strettamente vegetariano, consiglia semplicemente di introdurre in cucina alcuni principi che permettono di raggiungere un certo equilibrio. La filosofia macrobiotica divide in due categorie principali i molteplici alimenti che servono al nutrimento dell'uomo: i cibi (Yang) e i cibi vegetali (Yin). All'interno di ogni categoria, poi, i singoli alimenti sono classificabili in più Ying e più yang.

In genere possiamo dire che i cibi Yang contengono più sodio, hanno sapore salato, poco dolce o piccante e più alto grado di alcalinità; i cibi Yin contengono più potassio, hanno sapore acido, amaro, molto dolce o aromatico e un più alto grado di acidità. Per preparare pasti equilibrali possiamo combinare tra loro i vari ingredienti sfruttandone le diverse caratteristiche per accentuare o attenuare il loro effetto. Inoltre dovremmo tener presente anche i fattori climatici e stagionali: nelle stagioni e regioni calde (yang) è bene consumare più vegetali, soprattutto quelli di qualità Yin; viceversa nelle stagioni e nelle regioni più Fredde (yin) sarà consigliabile consumare vegetali di qualità prevalentemente yang.

La cottura e un procedimento che aumenta il fattore yang degli alimenti soprattutto se viene eseguita con sistema a pressione. In primavera sarà bene diminuire progressivamente i tempi di cottura (che dovranno essere ulteriormente ridotti nel periodo estivo); in autunno, e maggiormente in inverno, si consiglia invece di aumentarli.

Antipasti

  • TOFU alla piastra servito con THAINA
  • TOFU CRUDO servito con GOMASIO alle ALGHE
  • Insalata di AZUKI CAROTE E ALGHE

Piatto di portata:

·        SEITAN AL GINEPRO

·        TOFU AL FORNO CON FOGLIE DI LIMONE

·        INSALATINA DI PORRI GERMOGLI GOMASIO E TAMARI

 

Dolce

  • Dolcetto di MIGLIO alla Melassa di MELOGRANO

20 euro bevandescluse

Info e Prenotazioni al 349.77.32.699

 

 

 

I principali alimenti che vanno considerati nella dieta del macrobiotico sono:

I cereali
Devono essere "completi", cioè non raffinati, è possibile scegliere tra frumento, riso, orzo, avena, miglio, grano saraceno, segale e mais. Rientrano in questo gruppo il Kokoh (mix di farine provenienti da cereali differenti arricchite con sesamo e soia) e l'Arrowroot (fecola ricavata dall'omonima pianta).

I grassi
Tahin, è una tipologia di burro ricavato dal sesamo, spesso viene aggiunto alla salsa di soia per condire zuppe. Il Gomasio, che si ricava dalla lavorazione del sale marino integrale unito al sesamo. Il Sesamo si presenta con dei piccolissimi semi oleosi. Tra i

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl