No alla chiusura della piscina del Collana.doc

Gennaro Capodanno "Se un uomo non è disposto a lottare perle sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui" Via Tino di Camaino, 22 - Napoli Tel. 0815787434 - 3392384648 e-mail: gennarocapodanno@tgmail.com COMUNICATOSTAMPA No alla chiusura della piscina del Collana Capodanno: " Subito uncommissario ad acta, con l'intervento dei privati " " Non è possibile rimanere inertirispetto alla sfascio gestionale che caratterizza ilpolisportivo Arturo Collana al Vomero - sbotta Gennaro Capodanno,presidente del Comitato Valori collinari, già presidente della Circoscrizione-.

29/lug/2008 17.49.00 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori  Collinari  

Presidente: Prof. Ing. Gennaro Capodanno

Se un uomo non è disposto a lottare perle sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui“

Via Tino di Camaino, 22  - Napoli

Tel.  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennarocapodanno@tgmail.com

 

 

 

COMUNICATOSTAMPA

 

No alla chiusura della piscina del Collana

Capodanno: “ Subito uncommissario ad acta, con l’intervento dei privati “

 

         “ Non è possibile rimanere inertirispetto alla sfascio gestionale che caratterizza ilpolisportivo Arturo Collana al Vomero – sbotta Gennaro Capodanno,presidente del Comitato Valori collinari, già presidente della Circoscrizione-. L’ultima “chicca”, in ordine di tempo, è rappresentata dallachiusura nel mese di agosto della piscina, servizioche era stato già dimezzato con il solo turno antimeridiano nel mese di luglio“.

         “ Per anni la piscina annessa alsecondo impianto sportivo della città di Napoli, per numero di posti,l’ex “Stadio della Liberazione”, aveva garantito ai tantinapoletani che non possono allontanarsi dalla città nel periodo feriale, untuffo a buon mercato, quattro euro per gli adulti e due per i ragazzi – continua Capodanno -. Quest’annoinvece le saracinesche che ne consentono l’accesso resteranno chiuse.Mancano i fondi per pagare i bagnini comunali e le ditte alle quali sono affidati i servizi di manutenzione, riscaldamentodell’acqua compreso “.

         “ Ancora una volta a pagare leconseguenze dei tagli imposti sono le fasce più deboli– commenta Capodanno -. In questa situazione va rimarcata non solola latitanza dell’amministrazione comunale partenopea che in comodatod’uso gratuito gestisce l’intera struttura delpolisportivo Collana ma anche dell’Ente proprietario, la Regione Campania, al qualepervenne dallo scioglimento dell’ex GIL, Gioventù Italiana del Littorio“.

         “ Ritengo che l’unica cosada fare rispetto alla grave situazione registrata inquesti, anni senza alcune proposta operativa tesa a risolvere le notevolidifficoltà anche economiche nel quale versa l’impianto vomerese, sia lanomina di un commissario ad acta – propone Capodanno -. Saràquest’ultimo a valutare, viste le difficoltà nelle quali versanoperennemente le casse degli Enti interessati, la possibilità della costituzionedi una società mista che si apra al contributo deiprivati per il rilancio della storica struttura sportiva napoletana, realizzataalla fine degli anni venti, molto cara ai partenopei anche per ragionistoriche, legate, tra l’altro, alle quattro giornate di Napoli “.

Sullavicenda Capodanno chiede l’intervento anche del ministro delle politichegiovanili e delle attività sportive, Giorgio Meloni.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl