Comunicato

30/lug/2008 20.00.00 hopfrog Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATOSTAMPA

Inmaniera vergognosa, antidemocratica, incivile ed "illegale"il Sindaco di Salerno ha deciso di boicottare le nostre iniziativeimputandoci colpevoli del "reato di lesa maestà" per aversollevato critiche alla sua gestione amministrativa.

Dopodue mesi di richieste per utilizzare strutture e/o aree pubbliche alfine di realizzare la manifestazione "Un pieno di legalità"(sintesi del progetto allegato) non abbiamo ricevuto alcuna risposta.

Anulla sono valsi i numerosi solleciti, gli inviti ad ottenere unarisposta, a fornirci decisioni motivate o a conoscere il nominativodi un responsabile!

Sitenta in questo modo di bloccare le azioni sul territorio degliorganismi spontanei, fuori dal circuito istituzionale o dai "salottibene" anche ricorrendo, come in questo caso, in modo evidente,alla violazione della legge!

Questoatteggiamento non deve e non può essere tollerato!

Seda un lato ci danneggia direttamente investe anche e soprattuttoproblematiche più generali che riguardano l'intera comunità:

-l'uguaglianza dei cittadini;

-la partecipazione dei cittadini singoli o associati alla vitapubblica;

-il diritto di libera associazione;

-la libertà di parola e di opinione;

-il rispetto delle legalità con particolare riferimento alla Legge241/90 (trasparenza amministrativa).

Nonè accettabile, né tollerabile in un Paese democratico un similedisprezzo delle Leggi, una simile arroganza, l'instaurazione di"liste di proscrizione" che decidano chi possa o menopartecipare, chi abbia o meno diritti a seconda delle opinioni.

Lavicenda è grave, davvero molto grave!

Aquesto punto, apparendo evidente il comportamento antigiuridico,soprattutto con riferimento alla 241/90 (trasparenza amministrativa),l'associazione ha presentato Esposto/Denuncia alla Procura dellaRepubblica di Salerno per verificare e valutare se nello stessoemergano anche violazioni della legge penale (individuando se delcaso anche i responsabili) non potendosi tollerare una simileplateale omissione nel rispetto di una legge dello Stato.

Sequalcuno spera poi di bloccarci con simili squallidi atteggiamenti, odi metterci il bavaglio si sbaglia di grosso!

Lamanifestazione si farà!

Neiluoghi pubblici, nelle piazze, nelle strade, nei quartieri che sonodi TUTTI i salernitani, dell'intera comunità e non saranno MAIproprietà esclusiva della classe politica !

Siparte 21 settembre, proprio in occasione della Festività del SantoPatrono, e sotto i Portici del Comune con la distribuzione dimateriale libero ed la raccolta di firme per chiedere l'attuazionedelle norme dello Statuto Comunale in materia di partecipazione deicittadini singoli o associati.

Lanostra non è una battaglia per conservare privilegi, né perottenerne ma una battaglia di libertà per tutti, per accentuare glispazi di democrazia, di partecipazione, di conoscenza.

Unabattaglia affinché Salerno possa riconoscere un diverso clima civilee comunitario.

Eccoperché chiediamo ai salernitani, ai fermenti della società civile,alla politica che non si mimetizza nell’ordinaria amministrazionedi sostenerci.


_______________________________________________________________________________________________________________________________

"Chi rinuncia alla libertà per raggiungere la sicurezza, non merita néla libertà né la sicurezza."
Benjamin Franklin
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl