SOS dal Vomero, carcasse di auto e motorini abbandonate.doc

21/ago/2008 15.45.51 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori  Collinari  

Presidente: Prof. Ing. Gennaro Capodanno

Via Tino di Camaino, 22  -  Napoli

Tel..  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennaro.capodanno@tin.it

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

S..O.S. dal Vomero: carcasse di auto e motorini abbandonate

Capodanno: “ Si tratta anche in questo caso di rifiuti “

 

         “ Da tempo denunciamo con forza la presenza di carcasse di auto e ciclomotori abbandonate nelle strade dell’area collinare, senza che vengano assunti  i provvedimenti del caso – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -.  Per esemplificare, nella centralissima piazza Medaglie d’Oro, all’incrocio con via Maria Fiore  da alcuni giorni è “parcheggiata” la carcassa di un motorino, peraltro legata con una catena ad una palina della segnaletica stradale, costituendo non solo intralcio alla circolazione pedonale ma anche un pericolo per i passanti ( foto allegata ) “.

            “ Eppure la normativa al riguardo è molto chiara – prosegue Capodanno -. L’identificazione formale dello "stato di abbandono", in base al decreto n. 460/99, passa attraverso alcuni elementi caratterizzanti a livello logico induttivo per giungere a tale classificazione. Il primo elemento che il decreto indica in modo specifico è che tale veicolo sia privo “della targa di immatricolazione o del contrassegno di identificazione”. Si tratta di un fatto oggettivo e formale, che fa scattare automaticamente l’iter della procedura in quanto si presume che un autoveicolo che è privo di uno di tali due elementi essenziali assume automaticamente lo status di cosa sostanzialmente abbandonata e quindi legittima l’avvio della procedura per considerare  il veicolo un rifiuto “.

“ Un altro elemento caratterizzante – prosegue Capodanno - indicato dal decreto in questione può essere, in alternativa, la mancanza di “parti essenziali per l’uso e la conservazione”. Tale ulteriore indicazione viene delineata dalla norma come alternativa rispetto all’inesistenza della targa o del contrassegno di identificazione. Poi una volta attivate le procedure il veicolo non è più tale ma diventa semplicemente un “rifiuto “ in senso tecnico e giuridico, da gestire nell’ambito del Dlgs n. 22/97 “.

            Capodanno, in relazione anche al potenziale pericolo costituito dai veicoli chiede l’immediata attivazione in questo scorcio di periodo feriale di una campagna di bonifica del Vomero attraverso la rimozione di tutti i veicoli abbandonati giacenti nelle strade del quartiere.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl