Di nuovo allarme sicurezza al Vomero.doc

15/set/2008 16.53.51 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori  Collinari  

Presidente: Prof. Ing. Gennaro Capodanno

Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui“

Via Tino di Camaino, 22  -  Napoli

Tel..  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennarocapodanno@gmail.com

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

Di nuovo allarme sicurezza al Vomero

Capodanno: “ Ancora una rissa con accoltellamento “

 

            Dopo la rissa scoppiata nell’ultimo fine settimana, con l’oramai classico coltello tirato fuori per far valere le proprie presunte ragioni, con tre persone ferite che hanno dovuto ricorrere alle cure mediche, con spettatori, loro malgrado, centinaia di persone in cerca di un poco di svago,  torna alla ribalta  l’allarme sicurezza nel popoloso quartiere collinare. Portavoce della protesta dei tanti vomeresi che non resistono più a vivere in quest’atmosfera da Far West metropolitano è, ancora una volta, Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari che già in passato ha richiamato più volte l’attenzione sui gravi problemi di sicurezza che attanagliano il popoloso quartiere collinare della Città. “ Non bastano i fenomeni di racket, usura, rapina e scippi che hanno trasformato uno delle zone più belle di Napoli in una vera e propria giungla, piena di pericoli, in mano alla delinquenza, organizzata e non – afferma Capodanno -. Vi sono anche questi gravi episodi che mettono a rischio la vita di persone inermi. Basta uno sguardo in più o qualche spintone indesiderato o una parola di troppo e si scatenano gli istinti peggiori con risse violente che, sovente, come in quest’ultimo caso, finiscono anche con feriti. Di certo non è la prima volta che questi episodi si verificano al Vomero e, senza adeguati provvedimenti, purtroppo potrebbe non essere neppure l’ultima “.

         “ Sicuramente non è affatto normale che una persona, uscendo di casa, per recarsi a trascorrere una serata in allegria, porti con se un coltello – continua Capodanno -. A questo punto i vomeresi, anche alla luce della difficoltà incontrate pure in quest’occasione dalle pattuglie del 113, per il traffico caotico che caratterizza la movida del fine settimana, chiedono i motivi per i quali non viene ripristinato il camper mobile che tempo addietro stazionava permanentemente in piazza Vanvitelli. Questo presidio fu disposto dopo una petizione che raccolse migliaia di firme. Così come molti si chiedono dove siano finiti i progetti che avevano istituito il poliziotto di quartiere e il carabiniere di prossimità. E, ancora, quando saranno attivate le telecamere della videosorveglianza, orbe da mesi “.

         “ Domande – conclude Capodanno - che tanti vomeresi, i quali oramai nei fine settimana vivono spaventati chiusi nelle loro case, trasformate in veri e propri bunker, pongono da diversi anni a questa parte alle istituzioni, e che ancora una volta ripropongono in questa occasione chiedendo risposte immediate agli organi preposti alla sicurezza dei cittadini “.

         Sulla questione Capodanno sollecita l’intervento del Prefetto e del questore di Napoli, rivolgendo anche un appello al Ministro degli Interni, Maroni.

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl