Tornano a Napoli gli orologi dell'ora unica.doc

Gennaro Capodanno "Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui" Via Tino di Camaino, 22 - Napoli Tel..

21/set/2008 11.45.23 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori  Collinari  

Presidente: Prof. Ing. Gennaro Capodanno

Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui“

Via Tino di Camaino, 22  -  Napoli

Tel..  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennarocapodanno@gmail.com

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

Tornano a Napoli gli orologi “ dell’ora unica “

Capodanno: “ Restaurati dopo anni di malfunzionamenti “

 

         “ Finalmente una buona notizia per i napoletani – esordisce Gennaro Capodanno - . Tra la fine di questo mese, quando saranno ricollocati i primi quattro, ed il mese di novembre torneranno al loro posto tutti gli orologi storici di Napoli, compreso naturalmente quello di piazza Vanvitelli ( foto allegata ), che a gennaio scorso furono rimossi per essere ripristinati dopo anni di abbandono, durante i quali le lancette erano rimaste per lo più ferme “.

         “ Questi orologi – ricorda Capodanno -, 40 in tutto quando videro la luce oltre 80 anni or sono, ridottisi ad 11 dopo l’ultima guerra, denominati “ Impianti dall’ora unica “ per il fatto che segnavano sincronicamente la stessa ora in tutti i punti nei quali erano dislocati, erano stati installati dall’Ente Autonomo Volturno, su disegno dell’ing. Ventura e con la fusione delle colonne in ghisa eseguita dalla fonderia di Capodimonte di Enrico Treichler – continua Capodanno -. Ciascuno di essi aveva una propria illuminazione particolare intorno ai quadranti, sicché era possibile leggere l’ora anche a notte inoltrata “.

         “ Rimossi all’inizio dell’anno – afferma Capodanno -, perdurando il silenzio sulla loro sorte, nei giorni scorsi ho scritto al difensore civico del Comune di Napoli, il quale ha interessato il servizio competente della direzione lavori pubblici. In risposta, il dirigente di tale settore ha comunicato che i lavori per la riparazione degli orologi, affidati all’ATI ACEA, Graded, Alfano, “ in corso di esecuzione hanno richiesto il tempo necessario alle indagini conoscitive sulle condizioni dei materiali, al conseguente approntamento dei progetto di restauro - progetto redatto dallo scrivente Servizio e approvato dalla Soprintendenza ai Beni Storici di Napoli - alla delicatezza delle lavorazioni e delle integrazioni a farsi, operazioni tutte che richiedono competenza nel settore e manodopera specializzata “.

         “ Specificate nella lettera anche alcune caratteristiche dell’intervento – prosegue Capodanno -, laddove si precisa che i “ lavori di restauro prevedono il totale ripristino conservativo dei sostegni e la "ricostruzione storica" dell'originale quadrante dell’EAV, con la sostituzione dei meccanismi, già non originali da tempo, con meccanismi elettronici di ultima generazione collegati in radio frequenza per ottenere l'ora unica, caratteristica che denotava dall'inizio i suddetti orologi “.

         “Allo stato – conclude la lettera - l’ATI ACEA Graded Alfano fa sapere che per il mese di settembre c.a. saranno istallati i primi quattro orologi e, a seguire, per il mese di novembre, tutti gli altri, tal che con buona pace di tutti, torneranno a breve a scandire l'ora dei napoletani e non solo dei vomeresi “.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl