Vomero,un unico gran bazar domenicale.doc

0815787434 - 3392384648 e-mail: gennaro.capodanno@tin.it COMUNICATO STAMPA Vomero: Un unico gran bazar domenicale Capodanno: " Totale l'assenza dei vigili urbani " " I tempi del Vomero sono scanditi dalla totale assenza di vigili urbani nelle giornate domenicali - afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -.

05/ott/2008 17.14.05 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori  Collinari  

Presidente: Prof. Ing. Gennaro Capodanno

Via Tino di Camaino, 22  -  Napoli

Tel..  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennaro.capodanno@tin.it

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

Vomero: Un unico gran bazar domenicale

Capodanno: “ Totale l’assenza dei vigili urbani “

 

         “ I tempi del Vomero sono scanditi dalla totale assenza di vigili urbani nelle giornate domenicali – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Si sa, la coperta è corta, così presumo che per coprire la vigilanza della movida del sabato sera, la domenica non si riesca a reperire neppure un casco bianco in servizio per le principali strade e piazze del quartiere collinare, tra via Scarlatti e via Luca Giordano. Neppure nella centralissima e trafficatissima piazza Vanvitelli, dove stamani c’erano sì due camionette dell’esercito con tanto di soldati, la cui funzione rimane però un mistero, visto che di certo non servono a disciplinare il traffico caotico, né tanto meno a debellare l’ambulantato abusivo, che ha continuato a svolgersi tranquillamente in tutto il quartiere collinare. Questo servizio appare solo come un grande quanto inutile dispendio di risorse, per come oggi è attuato. Servizio che si auspica che venga al più presto ottimizzato, con i soldati che camminano per le strade del quartiere, invece che stare fermi accanto alle camionette “.

         “ Il risultato, a parte il traffico che al Vomero è una costante: un unico gran bazar che dall’isola pedonale dall’isola pedonale, si estende su via Luca Giordano, arrivando fino a piazza Medaglie d’Oro, passando per il parco Mascagna – prosegue Capodanno -. Non c’è nulla che non si può comprare sui tappeti e sui banchetti degli extracomunitari. Si va dai prodotti dell’elettronica giapponese, alla pelletteria firmata e contraffatta, dai famosi CD piratati, che dovevano scomparire dal mercato del falso, agli occhiali griffati di note marche clonate. E non manca mai, ma qui non c’entrano gli extracomunitari, trattandosi di un prodotto nostrano, anche se d’ignota provenienza, la pagnotta di pane sulle cassette di plastica all’imbocco del mercato di Antignano “.

         “ A che serve – domanda Capodanno – tutta l’enfasi che si sta dando sulla stampa all’attivismo impresso dal nuovo comandante dei caschi bianchi a Napoli, se poi la domenica li quartiere collinare, meta preferita dai napoletani per lo shopping festivo, diventa terra di nessuno, senza alcuna vigilanza e trasformato nei fatti in un grande suk orientale? “.

Sull’illegalità diffusa al Vomero, specialmente nel giorno della domenica, Capodanno chiede interventi urgenti al Prefetto, al Questore e al Sindaco di Napoli.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl