Si farà o non si farà, e quando si farà, la Ztl al Vomero.doc

Si farà o non si farà, e quando si farà, la Ztl al Vomero.doc Comitato Valori Collinari Presidente: Prof.

20/ott/2008 16.28.23 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori  Collinari  

Presidente: Prof. Ing. Gennaro Capodanno

Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui“

Via Tino di Camaino, 22  -  Napoli

Tel.  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennaro.capodanno@tin.it

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

Si farà o non si farà, e quando, la Ztl al Vomero?

Capodanno: “ Non si risolve il problema con i continui stop alle auto “

 

Mentre si archivia l’ennesimo fine settimana di passione per il traffico nell’area collinare della città, sono sempre di più i cittadini che si chiedono, di fronte ai continui sforamenti dei limiti degli agenti inquinanti, se e quando partirà la zona a traffico limitato a Vomero, sovente, anche di recente, alla ribalta delle cronache.

 “ Il quartiere sta morendo, viviamo in una vera e propria camera a gas e la situazione, anche a ragione del perdurare del bel tempo, peggiora di giorno in giorno – afferma ancora una volta Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari  -. A poco o a nulla servono i provvedimenti di blocco delle autovetture, che oramai si susseguono a raffica, sia perché, varati per così dire dalla sera alla mattina, sono scarsamente pubblicizzati e, di conseguenza, non vengono per lo più rispettati, sia per l’impossibilità di effettuare i necessari controlli in maniera capillare e continua. Oramai la gente non né può più e chiede che si provveda con interventi organici e permanenti, viste anche le ripercussioni determinate dallo smog sulla salute dei cittadini  “.

        A partire dai bambini, passando per coloro che abitano o vivono ai piani bassi, per i quali vale lo stesso effetto che si registra nella cosiddetta “grotta del cane”, dal momento che notoriamente polveri sottili e gas velenosi sono più pesanti dell’aria e tendono a rimanere più a contatto del suolo – prosegue Capodanno -. Inoltre, nel quartiere collinare, un tempo rinomato per la salubrità della sua aria, pare che si registrino le più alte percentuali di malattie respiratorie proprio nei bambini. Peggio ancora andrebbe ai neonati, portati a passeggio per le strade invase dai gas di combustione, nelle carrozzine “

“ D’altra parte – afferma Capodanno - ci domandiamo perché in un quartiere che ha gli stessi problemi di traffico del Vomero, come Chiaia, la Ztl possa partire senza le telecamere, senza gli “occhi elettronici” per individuare gli eventuali trasgressori, mentre al Vomero stiamo aspettando il varo di questo provvedimento da mesi e, allo stato, ancora non si conosce ancora se e quando il provvedimento entrerà in funzione “.

         “ Facciamo in modo, una volta e per sempre, che possano uscire allo scoperto coloro che non vedrebbero di buon occhio il fatto che la Ztl venga realizzata  – conclude Capodanno -. Ho la sensazione che dietro la facciata dei tanti sì, ci potrebbe essere chi lavora, e non da oggi, perché al più si facciano solo delle microaree pedonalizzate evitando di chiudere tutta la zona che da piazza Medaglie d’Oro arriva fino a piazza Vanvitelli, passando per via Luca Giordano, via Cimarosa e via Bernini. Di fronte ai problemi che riguardano la salute dei cittadini occorre mettere da parte le questioni legate ad interessi peculiari e personali. Per questo ci auguriamo che chi deve decidere, lo faccia e subito, evitando ulteriori dannosi rinvii sine die  “.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl