COMUNICATO STAMPA - Tagli aiuto allo sviluppo: società civile, enti locali e grandi artisti scrivono a Berlusconi

Tra i firmatari della lettera, promossa dalla Coalizione italiana contro la Povertà (GCAP), ci sono anche importanti realtà italiane quali l'Associazione italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d'Europa e il CeSPI (Centro Studi Politica Internazionale).

31/ott/2008 15.54.05 Associazione ONG italiane Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

 

Tagli aiuto allo sviluppo: 

società civile, enti locali e grandi artisti scrivono a Berlusconi

 

Artisti, enti locali e associazioni impegnate nella lotta alla povertà scrivono una lettera al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Per convincerlo a tornare indietro sui tagli ai fondi per la cooperazione.

 

Roma, 30.10.08 - “Facciamo appello al Suo senso di responsabilità e a quanto da Lei affermato in occasione di importanti summit internazionali per evitare che l’Italia arrivi al G8 senza credibilità alcuna”. E’ un passaggio della lettera aperta che celebrità del calibro di Bono, Scarlett Johansson, Colin Firth, Annie Lennox, Miguel Bosé, Bob Geldof, Lorenzo Jovanotti e Antonello Venditti hanno scritto al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, grazie a un’iniziativa congiunta di enti locali e associazioni. Scopo della lettera è scongiurare i pesanti tagli all’Aiuto Pubblico allo Sviluppo previsti dalla leggere finanziaria. Il testo con le firme sarà pubblicato oggi e domani sul Sole24Ore. “A partire da quest’estate – si legge nella lettera - abbiamo assistito all’approvazione di drastici tagli alle iniziative del Ministero degli affari esteri (MAE) per la cooperazione italiana allo sviluppo, per un ammontare di 170 milioni di Euro all’anno a partire dal 2009”. Gli autori della lettera notano che, nonostante l’attuale crisi finanziaria, diversi paesi come Francia, Spagna e Germania hanno deciso di rispettare gli accordi presi a livello internazionale. Per questo lanciano un preoccupato appello al premier Berlusconi: “La Finanziaria presentata in Parlamento prevede, per il solo 2009, ulteriori tagli ai fondi per la cooperazione, che causerebbero una riduzione complessiva delle risorse di circa 400 milioni di Euro. Questi numeri porterebbero l’Italia all’ultimo posto in Europa per l’Aiuto Pubblico allo Sviluppo (APS) dei paesi più poveri del mondo”. Nel testo si ricorda inoltre che, a conti fatti, centrare gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio concordati per il 2010 costerebbe meno di mezza tazzina di caffè al giorno per ogni italiano, e soprattutto che “il contributo della cooperazione italiana è fondamentale sia alla politica estera del nostro paese sia allo sviluppo economico generale”.

Tra i firmatari della lettera, promossa dalla Coalizione italiana contro la Povertà (GCAP), ci sono anche importanti realtà italiane quali l’Associazione italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d'Europa e il CeSPI (Centro Studi Politica Internazionale). Ma non mancano realtà internazionali come la Coalizione End Water Poverty e Azione per la salute globale. 

 


Lista completa dei firmatari:

 

Coalizione Italiana contro la Povertà – GCAP Italia (Acli, Action Aid, Agesci, Aifo, Amici dei popoli, Amref, ARCI-ARCS, Associazione Italiana Donne per lo Sviluppo – AIDOS, Associazione Ong Italiane, Associazione Ricerca e Cooperazione, Campagna delle Nazioni Unite per gli Obiettivi del Millennio, Campagna Riforma Banca Mondiale, CBM Italia, CCS, Centri per la pace Cesena e Forlì, Cestas, Cesvi, CGIL, Cilap Eapn Italia, CINI, Cipsi, CISL, Cisv, Cittadinanza Attiva, Civitas, CNCA, CND, Coopi, Coordinamento Nazionale Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani, CTM Altromercato, DPI-Italia, F.I.S.H, FEDERHAND ONLUS, Fivol, Fondazione Banca Etica, Fondazione Colombia te quiere ver, Forum del Terzo Settore, ICS, Intervita Onlus, Ipsia, Istituo Oikos Onlus, Istituto di Cooperazione Internazionale Progetto Sud, La Gabbianella, Legambiente, Link 2007-Cooperazione in Rete, LVIA – Focsiv, Mani Tese, Masci, Medici con l’Africa-CUAMM, Movimondo, OIRD-CICS, Osservatorio Italiano sull’Azione Globale contro l’AIDS, Oxfam International e Ucodep, PeaceWaves Onlus, Progetto Mondo-MLAL, Retedonnesenzadominio, Save the Children Italia, Sdebitarsi, Segreteria Provinciale del Sindacato FILCA-CISL di Bergamo, Social Watch Italia, Tavola della Pace, Tavola della Riconciliazione e Pace di Benevento, Telefono Azzurro, Terre des Hommes Italia, Transnational Organisation for Development, Employment, Social and Youth (T.O.D.E.S.Y.), UIL, Unicef Italia, Unimondo, Vides Internazionale, Vis, Volontari nel mondo- Focsiv, WWF Italia)

 

Lorenzo Jovanotti Cherubini, cantante

Bono, cantante

Bob Geldof, cantante

Miguel Bosé, attore e cantante

Scarlett Johansson, attrice

Vittoria Puccini, attrice

Angélique Kidjo, cantante

Antonello Venditti, cantante

Paola Turci, cantante

Colin Firth, attore

Annie Lennox, cantante

Fry e Dudu - Modena City Ramblers, musicisti

Gael Garcìa Bernal, attore

Negrita, gruppo musicale

Asha Hagi Elmi, Save Somali Women and Children

Bineta Diop, Femmes Africa Solidarité

Musimbi Kanyoro, Fondazione Packard

Associazione italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d'Europa (AICCRE)

Comitato Italiano Città Unite (CICU)

Legautonomie

Osservatorio Interregionale Cooperazione Sviluppo (OICS)

Centro Studi Politica Internazionale (CISPI)

Ghanacoop

World Vision Italia

Azione per la salute globale (European Public Health Alliance, Plan International,

Marie Stopes International, Stop AIDS Alliance, Weltungerhilfe, Global Health

Advocates, Centro di educazione sanitaria e Tecnologie sanitarie appropriate,

Médecins du Monde, Associazione italiana donne per lo sviluppo, ActionAid

International, Interact Worldwide UK, International HIV/AIDS Alliance UK, TB

Alert UK, Terre des Hommes, Federacion de Planificacion Familial Estatal, Medicos

del Mundo)

Coalizione End Water Poverty (Streams of Knowledge, Tearfund, WaterAid e altre

110 organizzazioni)

Forum Africa Japan

GCAP Germania (Association of German Development NGOs - VENRO)

Global Access Project

Japan AIDS and Society Association Project for the Global Fund (Project RING)

Japanese Organization for International Cooperation in Family Planning

ONE

Slow Food Italia

Space Allies

Stop AIDS Campaign

 

Per ulteriori informazioni:

 

Enrico MESSORA per GHANACOOP

Cell. 348.2715053

 

Farida BENA per OXFAM INTERNATIONAL E UCODEP

Cell: 347.3338478

 

Fosca NOMIS per SAVE THE CHILDREN ITALIA ONLUS

Cell: 3292132952

 

Gildo BARALDI per OSSERVATORIO INTERREGIONALE COOPERAZIONE SVILUPPO - OICS

Cell: 348.0199481

 

Laura CIACCI per WWF Italia

Cell. 329.8315702

 

Luca BASILE per FOCSIV-VOLONTARI NEL MONDO

Cell.340.6774588

 

Luca DE FRAIA per ACTIONAID INTERNATIONAL ITALA

Cell.3479484005

 

Marta GUGLIELMETTI per CAMPAGNA DELLE NAZIONI UNITE PER GLI OBIETTIVI DEL MILLENNIO

Cell. 347.3203102

 

Maurizio GUBBIOTTI per LEGAMBIENTE

Cell: 3355765904

 

Natalia LUPI per AZIONE PER LA SALUTE GLOBALE

Cell: 339.6489498

 

Paolo MORELLO di COMITATO ITALIANO CITTÀ UNITE

Cell: 349.4163030

 

Roberto BURDESE per SLOW FOOD ITALIA

Tel. 0172 419616

 

Roberto Di GIOVANPAOLO per ASSOCIAZIONE ITALIANA DEL CONSIGLIO DEI COMUNI E DELLE REGIONI D'EUROPA - AICCRE

Cell: 3482628720

 

Sergio MARELLI per ASSOCIAZIONE ONG ITALIANE

Cell. 338-3032216

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl