Tracce Afghane - il giornalista Gabriele Torsello racconta i suoi giorni in Afghanistan e la sua prigionia

04/nov/2008 11.28.25 KASH GTorsello Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

BRIGATA ALPINA JULIA

8° REGGIMENTO ALPINI

  Sezione Pubblica Informazione 

COMUNICATO STAMPA N. 06 .2008

CIVIDALE DEL FRIULI , 03 NOVEMBRE 2008

“UN PONTE PER HERAT”

“Afghanistan” il giornalista Gabriele Torsello racconta i suoi giorni in Afghanistan e la sua prigionia

“Stramascè” di Gabriele Torsello inaugurazione mostra fotografica allestita all’aperto lungo il ponte del “Diavolo”

Due importanti eventi sono attesi a Cividale del Friuli l’8 novembre ’08 dove vedono come ospite Gabriele Torsello fotografo e giornalista famoso per le numerose documentazioni fatte da lui in paesi dove la guerra e le atrocità sono vita di tutti i giorni. Questo evento fa parte di tutta una serie di iniziative del progetto “Un ponte per Herat” organizzato dalla Sezione ANA di Cividale del F. in occasione della missione nel teatro d’operazione Afgano dell’8° Reggimento Alpini.

Il primo appuntamento di sabato sarà l’inaugurazione della mostra fotografica Staramascè Salento Negroamaro che per l’occasione verrà allestita nei pressi del Ponte del “Diavolo” a Cividale ed è tratta dagli scatti più recenti del fotografo/giornalista, vere testimonianze di un paese geograficamente lontano da noi ma  ora molto vicino grazie al progetto “Un ponte per Herat” che ci aiuterà a capire meglio la cultura e le tradizioni afgane.

Si prosegue poi con l’incontro con il giornalista che si svolgerà alle 17:30 presso la Chiesa di San Francesco a Cividale dove si avrà modo di ascoltare un’anteprima di Tracce Afghane, il prossimo libro fotogiornalistico di Torsello, nel quale racconta la sua esperienza maturata in Afghanistan dove, oltretutto, è stato rapito e poi rilasciato dopo 23 giorni di prigionia.

 

Nato in Italia, nel 1970, Gabriele Torsello, in arte Kash, vive tra Londra e Salento dove opera come fotografo professionista. Sono molti gli anni che ha passato all’estero documentando e facendo diversi reportage in alcune delle zone più calde del pianeta come il Kashmir, l’India, il Pakistan, il Nepal e più recentemente l’Afghanistan ed è autore  del libro fotogiornalistico sul Kashmir, dal titolo The Heart of Kashmir. Nel mese di settembre del 2006 Kash torna in Afghanistan per ricercare e documentare le ragioni occulte della nuova ondata di violenza che ancora una volta divide il popolo afgano.

 

Il dibattito sarà moderato dal giornalista Daniele Damele. Per ulteriori informazioni sull’evento consultare il sito www.danieledamele.it  e www.kashgt.co.uk

 

L’ingresso è gratuito, tutti sono invitati.

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl