Ztl al Vomero, che fine ha fatto la campagna d'informazione.doc

Gennaro Capodanno "Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui" Via Tino di Camaino, 22 - Napoli Tel..

04/nov/2008 16.36.35 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori  Collinari  

Presidente: Prof. Ing. Gennaro Capodanno

Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui“

Via Tino di Camaino, 22  -  Napoli

Tel..  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennarocapodanno@gmail.com

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

Ztl al Vomero: che fine ha fatto la campagna d’informazione?

Capodanno: “ Molte le perplessità sollevate dai residenti “

 

            “ A meno di una settimana dall’entrata in vigore della nuova zona a traffico limitato al Vomero, che dovrebbe partire, il condizionale è d’obbligo, dal 10 novembre prossimo, la maggior parte dei cittadini ignora il provvedimento, varato dopo una lunga gestazione, come ha dimostrato anche un servizio televisivo, mandato in onda in questi giorni da una storica emittente della Campania, con interviste a residenti e commercianti del quartiere collinare “. E quanto afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che sin dal primo momento ha dichiarato le sue perplessità circa il varo di un dispositivo che presenta, a suo dire, più ombre che luci.

            “ Non mi risulta che l’amministrazione comunale abbia idoneamente pubblicizzato l’iniziativa con manifesti, brochure, depliant e quant’altro – ricorda Capodanno -. Anche da un nostro sondaggio, condotto in questi giorni nelle principali strade del quartiere, è emerso che molti non sanno cosa accadrà di qui a pochi giorni, sul piano della viabilità, nel popoloso quartiere collinare “.

            “ Quei pochi che sono a conoscenza dell’iniziativa – continua Capodanno -, dichiarano le loro perplessità su di un piano che parte limitato ad un tratto di poche decine di metri di via Luca Giordano, peraltro varato senza che siano state installate le telecamere per il controllo degli accessi, ben conoscendo le note attuali carenze nell’organico della locale sezione dei vigili urbani “.

            “ Ma le maggiori perplessità riguardano il fatto che il provvedimento entra in funzione senza che sia stato realizzato in questi anni un solo stallo per parcheggi di destinazione o d’interscambio, come quello atteso da lustri, sotto i viadotti della tangenziale in via Cilea – prosegue Capodanno -. Senza parcheggi, così come accadde quando fu creata l’isola pedonale di via Scarlatti, con il conseguente incremento del traffico veicolare nella parallela via Cimarosa, si rischia d’ingolfare ulteriormente il traffico sulle arterie limitrofe al tratto di strada interdetto alla viabilità, con conseguenze immaginabili “.

                        Intanto, dopo l’ultimo fine settimana di “passione”, con traffico e smog alle stelle anche per la concomitante apertura degli esercizi commerciale nella festività del 1° novembre, crescono i malumori tra i cittadini, i quali, anche per le esperienze patite negli anni scorsi, sanno bene che la situazione andrà peggiorando mano a mano che si avvicinerà il periodo natalizio.

            “ Non vorremmo – conclude Capodanno – che si verificasse quando accaduto nei giorni scorsi per la Ztl a Chiaia, rivelatasi un vero e proprio flop per l’assenza dei necessari controlli. Se non ci si organizza per tempo, anche informando adeguatamente i cittadini, si rischia che anche al Vomero qualche pubblico amministratore dovrà dotarsi di fischietto e paletta per dirigere il traffico impazzito, così come è accaduto, appunto, a Chiaia “.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl