Comunicato stampa

Vi si trattenne parecchie ore: visitò la comunità, parlò con gli operatori e con i ragazzi sul programma Narconon.

14/nov/2008 11.57.19 Narconon sud Europa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

VENT'ANNI DI STORIA DEL NARCONON GABBIANO


Vent’anni fa Leonardo Rinella, allora Procuratore della Repubblica presso la
Pretura di Trani, volle vederci chiaro sul Narconon, la comunità per il recupero di
tossicodipendenti che aveva sede nella vicina Barletta.

Con la sua Vespa, una domenica pomeriggio, si recò in incognito presso la
comunità “Il Gabbiano”. Vi si trattenne parecchie ore: visitò la comunità, parlò
con gli operatori e con i ragazzi sul programma Narconon. Si fece un’idea ben
precisa sull’attività di quel gruppo e li aiutò a vincere la diffidenza della gente.

Il Giudice Leonardo Rinella continuò a frequentare i ragazzi del Narconon
Gabbiano finché rimasero a Barletta e conservò il ricordo di una amicizia speciale
con chi aveva deciso di dedicare la propria esistenza ad aiutare, in spirito di
fratellanza, chi stava soffrendo.

Droga e alcol sono problemi infernali, oggi come ieri. Degradano la persona,
distruggono la famiglia e corrompono la società. Nessuno di noi è libero dai loro
effetti e molti di noi hanno visto qualcuno abusarne. Uno dei nostri cari, forse.
Negli ultimi dieci anni il consumo di droghe ed alcol tra i minori è aumentato di
oltre l’ottanta per cento ed è quindi alle ragazze ed ai ragazzi che va dedicata la
maggiore attenzione, tramite interventi di prevenzione accurati ed efficaci, per
salvaguardarne la salute, la libertà di scelta ed i sogni.

In questi ventidue anni, molti amici come Leonardo Rinella, si sono affiancati al
Narconon Gabbiano per consentirci di fare conferenze d’informazione per la
prevenzione a migliaia di giovani ed a distribuire gratuitamente decine di migliaia
di opuscoli informativi. È a tutti questi amici che sabato 22 novembre alle ore 21,
presso il teatro Politeama Greco di Lecce, sarà dedicato il CONCERTO PER
LA LIBERA GIOVENTÙ.

Lo spirito di servizio che anima gli operatori del centro Narconon di Torre
dell’Orso, l’attività di promozione di valori come l’integrità personale, l’onestà e
la solidarietà, sono un esempio che può dare speranza ai giovani ed un significato
al loro impegno.

Continuare con questo spirito è la promessa che il centro Narconon di Torre dell’Orso fa alla comunità Salentina per tanti anni a venire.

L’evento è gratuito.


I N V I T O S P E C I A L E
PER LA CELEBRAZIONE DELL’ANNIVERSARIO
DEL 22° ANNO DI NARCONON IN PUGLIA
Sabato 22 novembre alle ore 21, presso il teatro Politeama Greco di Lecce
CONCERTO PER LA LIBERA GIOVENTÙ


Paola Piasentin, pianoforte


PROGRAMMA


W. AMADEUS MOZART
Rondo in re maggiore K.V. 485
Fantasia in re minore K.V. 397
LUDWIG van BEETHOVEN
Grande Sonata Patetica op. 13 in do minore: Grave,
Allegro di molto e con brio, Adagio cantabile, Rondò
LUDWIG van BEETHOVEN
Sonata quasi una Fantasia, “Chiaro di Luna” op. 27 n: 2
Adagio sostenuto, Allegretto, Presto agitato
FREDERICK CHOPIN
Notturno in re bemolle maggiore op. 27 n. 2
Phantasie - Impromptu in do diesis minore op. 66
Berceuse in re bemolle maggiore op. 57



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl