Vomero, flop del dispositivo di trraffico, prime modifiche.doc

17/nov/2008 22.54.18 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori  Collinari  

Presidente: Prof. Ing. Gennaro Capodanno

Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui“

Via Tino di Camaino, 22  -  Napoli

Tel..  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennarocapodanno@gmail.com

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

Vomero: flop del dispositivo di traffico: prime modifiche

Capodanno: “ Ma la protesta va avanti, il sit-in si farà sabato prossimo “

 

             A meno di una settimana dall’entrata in vigore del nuovo dispositivo di traffico al Vomero, dopo il clamoroso flop peraltro ampiamente preventivabile, l’amministrazione comunale è stata costretta ad apportare le prime modifiche. Soddisfazione viene espressa al riguardo da Gennaro Capodanno, ingegnere nonché presidente del Comitato Valori collinari, che aveva subito individuato nel nodo tra via Luca Giordano e l’asse Stanzione-Pitloo uno dei punti più deboli del provvedimento, varato dopo ben due anni di lunga gestazione, che avrebbe fatto saltare l’intero dispositivo. “ Hanno dovuto ampliare l’area pedonale di via Luca Giordano, estendendola fino all’incrocio con l’asse Carelli-De Mura e disegnando una nuova segnaletica orizzontale per consentire alle auto provenienti da via Stanzione di poter parcheggiare nel garage posto di fronte al plesso scolastico Vanvitelli ( foto allegata ) – afferma Capodanno -. Una soluzione che avrebbe individuato anche un bambino, giocando con le macchinine di plastica, ma che i Soloni di palazzo San Giacomo, nonostante le sofisticate simulazioni al computer, hanno compreso solo dopo la paralisi della viabilità generata nei giorni scorsi, con clamorose proteste da parte dei residenti, proprio dall’inestricabile groviglio di auto che si creava ad ogni ora all’incrocio tra via Stanzione e via Luca Giordano, dove due flussi di autovetture dovevano poi immettersi nella stretta via Pitllo, ridotta ad una sola corsia per la presenza delle strisce blu su ambedue i lati della carreggiata “.

            “ Ma di certo questo è solo un primo passo di una vittoria che ci lascia con l’amaro in bocca, dovendo prendere atto, ancora una volta, dell’incapacità di chi ci amministra a risolvere i gravi problemi del traffico e del conseguente inquinamento – continua Capodanno -. Due anni di promesse e poi la Ztl è rimasta sulla carta, visto che si è realizzata una piccola zona pedonale, che riguarda, solo e parzialmente, via Luca Giordano, con lo sconvolgimento del sistema di trasporto pubblico su gomma, che sta arrecando numerosi disagi agli utenti “.

            “ Per questo – conclude Capodanno – confermiamo il sit-in di protesa per sabato 22 novembere alle ore 11, nel tratto di via Luca Giordano interdetto al traffico veicolare. Nell’occasione verrà iniziata una raccolta di firme per chiedere la revoca dell’attuale provvedimento e l’istituzione di una vera zona a traffico limitata, che parta da piazza Medaglie d’Oro e comprende buna parte delle strade del quartiere collinare, nonché il ripristino dei vecchi percorsi delle linee di trasporto su gomma, a partire dal 181 e dal C30, oggi 131 “

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl