No ad eventuali aumenti per la Tangenziale di Napoli.doc

Allegati

24/nov/2008 16.41.33 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori  Collinari  

Presidente: Prof. Ing. Gennaro Capodanno

Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui“

Via Tino di Camaino, 22  -  Napoli

Tel..  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennarocapodanno@gmail.com

 

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

 

No ad eventuali aumenti per la Tangenziale di Napoli

Capodanno: “ Chiediamo anche la liberalizzazione dell’arteria urbana “

 

 

Dopo che si è diffusa la notizia di un paventato ulteriore aumento dei pedaggi autostradali, del 2,5% da gennaio prossimo, annunciato da Autostrade per l’Italia, la maggiore delle 22 concessionarie, si ripresenta la preoccupazione che anche per la Tangenziale di Napoli si possa procedere ad un aumento del pedaggio, che, già dal primo gennaio di quest’anno, si vociferava che dovesse passare da 70 a 75 centesimi. Eppure, stando a notizie di cronaca il ministro Tremonti, a proposito di balzelli autostradali e di posizioni monopolistiche, aveva assicurato che il ritocco delle tariffe autostradali sarebbe stato legato agli investimenti fatti dalle concessionarie.

 “ La Tangenziale di Napoli – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, già presidente della circoscrizione Vomero -, che mi risulti, è l’unica strada d’Italia che si snoda, in parte, all’interno del tessuto urbano di un’area metropolitana,  dove gli automobilisti per ogni transito devono già pagare un oneroso balzello di 70 centesimi, per veicoli a due assi. Sarebbe davvero  troppo continuare ad aumentare il ticket per poterne usufruire “.

         Capodanno, nel sollecitare l’interessamento delle massime autorità di Napoli e della Campania, annuncia che, laddove si concretizzasse l’ipotesi di un aumento del ticket della Tangenziale, partirebbero una serie di manifestazioni anche con la sottoscrizione di una petizione popolare tesa non solo a bloccare ogni ulteriore incremento, ma anche per chiedere, ancora una volta, di mettere in moto tutte le iniziative necessarie per consentire ai napoletani di poter circolare liberamente sull’arteria a valenza urbana senza pagare alcun balzello.

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl