Il Golem a Geo & Geo

Questa volta la loro attività di recupero dei computer dismessi per finalità sociali detta TRASHWARE, sarà raccontata in un filmato della regista Francesca Catarci realizzato per la trasmissione di RAI 3 GEO & GEO in onda mercoledi 3 dicembre dalle ore 17 alle 19.

30/nov/2008 22.43.02 Golem-Linux Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

GOLEM

Gruppo Operativo Linux Empoli

associazione di promozione sociale senza fini di lucro

Via Magolo 34 località Avane

interno al mercato ortofrutticolo di Avane

Empoli

http://www.golem.linux.it



Comunicato stampa



Torna sugli schermi di Rai 3 l'attività del Golem di Empoli.

Questa volta la loro attività di recupero dei computer dismessi per

finalità sociali detta TRASHWARE, sarà raccontata in un filmato della

regista Francesca Catarci realizzato per la trasmissione di RAI 3 GEO &

GEO in onda mercoledi 3 dicembre dalle ore 17 alle 19.

Il Golem , gruppo di volontari riuniti dalla passione per il sistema

operativo LINUX, da anni ha intrapreso una battaglia per la diffusione

del software libero. Questo sistema operativo e le sue applicazioni si

adattano a funzionare anche su computer un po' vecchi, spesso messi da

parte in quanto non più in grado di funzionare con software commerciali

sempre più avidi di risorse hardware .

In ambienti come le scuole o le associazioni di volontariato , non è

necessario avere l'ultimo modello di computer, ma sono sufficienti le

applicazioni disponibili con Linux installate su computer anche di 7- 8

anni fa.

Sono tante le associazioni che si sono dedicate al trashware, ma tra le

prime il Golem ha cercato di tracciare il profilo di questa attività

mediante la redazione di un manuale : il trashware howto

http://trashware.linux.it/wiki/Trashware_HOWTO

I destinatari di questa attività non sono solo locali, ma grazie alla

collaborazione con altre associazioni di volontariato con agganci in

paesi in via di sviluppo, i computer partiti da Avane sono arrivati in

Pakistan, Sharawi, Cameroun, Congo, Benin ed è in corso la preparazione

di quelli destinati ad una scuola del Burundi.

Anche scuole locali hanno accettato di buon grado di avviare alcune loro

attività con i computer forniti dal Golem oppure di implementarle con

l'utilizzo di applicazioni libere.

In particolare molti programmi sono nati proprio per avvicinare al

computer i bambini più piccoli, per farli familiarizzare con mouse e

tastiera.

Alcune riprese del filmato di Geo & Geo sono state effettuate

all'interno della scuola materna ed elementare di Ponte a Egola, dove

già da diversi anni era partita una collaborazione tra il Golem, un

genitore e alcune insegnanti resesi disponibili all'introduzione di

questo sistema operativo libero e gratuito nella scuola. Le potenzialità

di questi programmi sono enormi e possono essere ulteriormente

migliorate grazie alla stretta collaborazione e condivisione delle

conoscenze fatta dalla comunità Linux in tutto il mondo



Maurizio Pertici

Allegato comunicato stampa di GEO & GEO





Geo & Geo

http://www.geo.rai.it

alcune immagini delle riprese

http://golem.linux.it/index.php/Geo%26geo

le attività del golem

http://golem.linux.it/index.php/Trashware

tutti i gruppi che in italia fanno trashware

http://trashware.linux.it/wiki/Gruppi

Le foto delle scuole

http://golem.linux.it/index.php/Trashware_GOLEM_ponteaegola05

http://golem.linux.it/index.php/Trashware_GOLEM_scuolainfanzia

tutte le foto del golem

http://www.flickr.com/photos/gruppo_operativo_linux_empoli/





GEO&GEO



LA DOPPIA VITA DEI COMPUTER



di Francesca Catarci



durata 11'44"



in onda su RAITRE nel corso del programma Geo&Geo(ore 17-19)



mercoledi 3 dicembre 2008 ore 18 circa



Questo si sa: i computer non possono essere gettati nei cassonetti.



Fino al gennaio 2009 dovremo portarli nelle isole ecologiche; dopo

quella data sarà possibile rottamarli gratuitamente presso il

rivenditore dove si acquista un nuovo apparecchio.



Ma c'è un'altra strada meno conosciuta, se la macchina di cui vorremmo

disfarci non è proprio in pessime condizioni: potremo donarla ai

numerosi gruppi italiani di trashware, dando così al nostro vecchio

computer la possibilità di vivere almeno due volte.



Uno degli scopi dei gruppi di trashware( termine che nasce dall'unione

di trash, spazzatura e hardware) è permettere al maggior numero di

persone di accedere alle tecnologie informatiche e alla rete.



Non solo per ricevere informazioni, ma anche per darne -basti pensare

all'enorme sviluppo dei Blog, della posta elettronica, dei siti Web .



Queste associazioni, basate sul volontariato, recuperano computer ancora

funzionanti, di cui imprese, amministrazioni, enti , o singoli cittadini

vogliono disfarsi perché ormai considerati obsoleti , li riparano,

assemblando e reinventando, e installano il software libero, utilizzano

cioè programmi liberamente e gratuitamente distribuiti, scaricabili

dalla rete, e liberamente modificabili da chiunque.



Infine li donano a scuole, associazioni, progetti di cooperazione con i

Paesi del sud del mondo.



Oggi in Italia esistono moltissimi gruppi di trashware. Come il Golem di

Empoli, in Toscana e il Poetry Hacklab di Palazzolo Acreide, in Sicilia.



Viene presentata anche l’esperienza delle scuole materna ed elementare

di Ponte a Egola, dove i bambini sperimentano e giocano utilizzando

computer donati dall’Associazione GOLEM.





















blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl