Conferenza di Doha. Marelli: "Le parole di Scotti a sostegno del Monterrey Consensus ma manca il riscontro nelle scelte del governo"

Allegati

01/dic/2008 14.32.15 Associazione ONG italiane Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

Conferenza di Doha. Marelli: “Le parole di Scotti a sostegno

del Monterrey Consensus ma manca il riscontro nelle scelte del governo”

 

Doha (Qatar), 1 dicembre 2008. Questa mattina nel corso della seduta plenaria della Conferenza per il Finanziamento dello sviluppo in corso a Doha, il Sottosegretario agli Affari Esteri Vincenzo Scotti ha pronunciato il discorso ufficiale a nome del Governo italiano. Un discorso atteso soprattutto in quanto il nostro Paese si presenta a questo appuntamento internazionale alla vigilia di assumere la Presidenza di turno del G8.

Non a caso il discorso di Scotti contiene molti riferimenti proprio all’appuntamento del prossimo mese di luglio alla Maddalena. La declinazione delle priorità che il Governo italiano ritiene di proporre ai G8 – partendo dalla riaffermazione della strategia sempre seguita dall’Italia per una partnership allargata in materia di sviluppo definita “pietra miliare” della prossima Presidenza italiana – confermano quelle condivise con le ONG nel corso delle consultazioni dei mesi passati con la Presidenza del Consiglio e ridiscusse nell’incontro di ieri a Doha tra le ONG presenti e il Sottosegretario Scotti.

 

“L’inclusività e la convinzione che solo con un ampio concorso dei Paesi in Via di Sviluppo e delle cosiddette economie emergenti si possano individuare soluzioni efficaci alla crisi attuale – ha dichiarato Sergio Marelli Presidente della Associazione ONG Italiane presente a Doha in rappresentanza delle 160 ONG aderenti – ci trova assolutamente concordi. E che Africa, Obiettivi di Sviluppo del Millennio e lotta alla povertà siano le tematiche al centro dell’azione dell’Italia quale Presidente del prossimo G8 infondono la speranza che i nostri governanti abbiano finalmente compreso che solo attraverso maggior giustizia sociale a livello mondiale si possa costruire un futuro di prosperità per tutti”.

 

Un intervento quello del Sottosegretario Scotti, molto in linea con le posizioni dell’Unione Europea a questa Conferenza e con i grandi principi e le chiare finalità dettate dagli interventi introduttivi del Segretario Generale e del Presidente dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite. La necessità di un “nuovo patto per la crescita e per lo sviluppo sostenibile” richiamato da Scotti, insieme all’affermazione pronunciata con forza che “è un nostro dovere dimostrare la leadership necessaria per assicurare che i più poveri e vulnerabili non siano le principali vittime di questa crisi” ne sono chiari indicatori.


”Ascoltando l’on. Scotti si poteva avere l’impressione che quello pronunciato fosse un discorso di un Paese all’avanguardia sul fronte dello sviluppo – continua Marelli -. Peccato che queste affermazioni siano quanto di più distante e incoerente con le scelte operate dal Governo italiano in questi mesi. Riaffermare, come ha fatto il Sottosegretario, che il Monterrey Consensus è oggi più importante che mai, sebbene scritto nel 2002 in una fase di espansione economica globale, significa affermare in teoria ciò che il Ministro delle Finanze Tremonti ha sconfessato nei fatti con le drastiche misure di riduzione degli aiuti proposte con la Finanziaria 2009. E’ come essere di fronte a membri di due differenti Governi”.

 

“Perché i poveri non paghino una volta di più le scelleratezze di chi non ha saputo o voluto esercitare un governo sulle deviazioni della finanza e della economia mondiale – conclude Marelli - occorrono misure concrete, urgenti e drastiche. Qui a Doha chiediamo ai governi di salvare le vite umane di miliardi di persone e non preoccuparsi solo delle grandi banche e dei loro meschini interessi di potere”.   

 

 

Ufficio Stampa Associazione ONG Italiane

email: ufficio.stampa@ong.it-  Cell. 338.3032216 - Tel: 06 66019202

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl