Oggi la FOCSIV dal Ministro Frattini con la campagna "2008 con le Nazioni Unite per un'impresa umana"

Oggi la FOCSIV dal Ministro Frattini con la campagna "2008 con le Nazioni Unite per un'impresa umana" COMUNICATO STAMPA Oggi la FOCSIV dal Ministro Frattini con la campagna "2008 con le Nazioni Unite per un'impresa umana" Roma, 10 dicembre 2008.

Allegati

10/dic/2008 11.14.42 Volontari nel mondo - Focsiv Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

COMUNICATO STAMPA

 

Oggi la FOCSIV dal Ministro Frattini

con la campagna “2008 con le Nazioni Unite per un’impresa umana”

 

Roma, 10 dicembre 2008. In occasione della Giornata internazionale dei diritti dell'uomo che quest’anno coincide con la celebrazione del 60° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani la FOCSIV consegnerà al Ministro Affari Esteri Franco Frattini l’elenco delle firme ad oggi raccolte nell’ambito della campagna “2008 con le Nazioni Unite per un’impresa umana”, circa 4mila. L’incontro si terrà alle 16.30 nel corso di una cerimonia presso il Ministero Affari Esteri.

 

“L’impegno della FOCSIV in questa campagna ha visto già importanti risultati – dice Umberto Dal Maso, Presidente di Volontari nel mondo FOCSIV -. Il 18 giugno, infatti, il Consiglio dei Diritti Umani con la Risoluzione 8/7 ha votato l’estensione a tre anni del mandato a John Ruggie, il rappresentante speciale del Segretario generale delle Nazioni Unite per i diritti umani e le imprese, attribuendogli anche una serie di importanti compiti, tra cui quello di fornire pareri e raccomandazioni concrete e attuabili a livello nazionale, regionale e internazionale per garantire i doveri statali di protezione e l’accesso a rimedi effettivi per le vittime delle violazioni”.

 

“Adesso - aggiunge Sergio Marelli, Direttore Generale di Volontari nel mondo FOCSIV – è la volta di accendere i riflettori su cosa possono fare i Governi per regolamentare l’attività delle imprese al fine di impedire la violazione dei diritti umani soprattutto nei paesi del sud del mondo”.

 

Questi punti principali che la FOCSIV oggi pomeriggio porterà all’attenzione del Ministro Frattini: Un maggiore utilizzo di legislazione extraterritoriale da parte degli Stati di origine delle imprese; un meccanismo internazionale per fornire consulenza giuridica indipendente nelle negoziazioni dei contratti con le imprese; un difensore civico indipendente a livello internazionale, con il compito di svolgere indagini sulle denunce di supposte violazioni di diritti umani da parte delle imprese; la creazione di un quadro internazionale vincolante sui diritti umani che si applichi alle imprese a prescindere da dove esse hanno sede.

 

“Per capire di cosa stiamo parlando – continua Marelli – basta pensare a quello che ancora oggi sta succedendo nella Regione dei Grandi Laghi. In questa zona già nel 1994 si sono consumate le stragi del Ruanda e del Burundi. Oggi, la tragedia si ripete nel Nord Kivu, nella Repubblica Democratica del Congo, con intensità se possibile superiore e con prospettive ancora più inquietanti. Ad un approccio superficiale questi conflitti e queste tragedie potrebbero sembrare figlie dell’incapacità delle popolazioni coinvolte a vivere in modo pacifico. Invece, quasi sempre, e sicuramente nel caso della guerra in corso nel Kivu, le radici dei conflitti sprofondano negli enormi interessi derivanti dall’accaparramento delle ingenti risorse naturali presenti nei territori che sono teatro delle guerre. Governi dei Paesi ricchi, classi dirigenti e Governi locali, multinazionali e industrie estrattive sono gli attori principali di questo risiko mondiale nel quale si gioca barattando i profitti esorbitanti di pochi con la vita e i diritti di miliardi di persone”.

 

Ma come è possibile tutto questo? “Le organizzazioni internazionali preposte a sovrintendere e regolare le politiche e le azioni dei decisori dello scacchiere mondiale, sono indebolite dalla irresponsabile inosservanza delle principali convenzioni ratificate a livello internazionale e degli stessi principi fondamentali della Carta delle Nazioni Unite – spiega Marelli -. Da qui l’azione che la FOCSIV ha avviato per sostenere il Rappresentante Speciale Ruggie con il compito di fare un rapporto e proporre strumenti regolativi degli interventi delle imprese attive sul versante dello sfruttamento delle risorse naturali in particolare nei Sud del mondo e la raccolta delle firme che oggi consegneremo al Ministro Frattini”.

 

Il senso di questa campagna 2008 con le Nazioni Unite per un’impresa umana è “chiedere che il nostro Governo sia parte attiva nella comunità internazionale affinché i vincoli e le condizioni per garantire i diritti umani a tutte le persone siano riaffermati  - conclude Marelli - e soprattutto siano rispettati da tutti: singoli cittadini e organizzazioni collettive; attori pubblici e soggetti privati; istituzioni governative e soprannazionali. Solo così, ne siamo certi, non solo spegneremo i conflitti in corso e impediremo l’accendersi di altri, ma costruiremo un futuro vivibile per i nostri figli, quelli italiani come quelli di ogni altro Paese del mondo”.

 

 

 

Ufficio Stampa Volontari nel mondo – FOCSIV

Tel. 066877796, 066877867- Fax 06 6872373; Cell. 338.3032216

E-mail: ufficiostampa@focsiv.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl