Gli abitanti del Vomero rischiano la vita.doc

" Eppure - prosegue Capodanno - di fronte alla dichiarazione da parte di una persona così qualificata che gli abitanti del Vomero, tra i quali mi annovero insieme alla mia famiglia, rischiano la vita e che si potrebbe ricominciare di qui a poco a sparare per le strade del quartiere, c'è chi cerca di minimizzare fingendo d'ignorare anche recenti emblematici episodi di cronaca nera, come quello del commerciante il cui negozio, posto nell'isola pedonale di via Scarlatti, che dovrebbe essere tra le zone più presidiate dalle forze dell'ordine, oltre che tra le più trafficate, è stato svaligiato in pieno giorno ".

Allegati

13/dic/2008 16.30.57 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori  Collinari  

Presidente: Prof. Ing. Gennaro Capodanno

Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui“

Via Tino di Camaino, 22  -  Napoli

Tel.  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennarocapodanno@gmail.com

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

“ Gli abitanti del Vomero rischiano la vita “

Capodanno:“Lo afferma un magistrato che ha indagato sulla criminalità collinare“

 

 

            “ La frase pronunciata, nel corso di un’intervista rilasciata al TG3 regionale e ripresa da alcuni giornali, da un magistrato che in passato si è occupato dei fenomeni legati alla criminalità organizzata dell’area collinare non può lasciarci indifferenti – afferma preoccupato Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, già presidente della circoscrizione del Vomero -. Sembra di fare un salto indietro nel tempo, a quando un ignaro passante poteva morire sotto una gragnola di proiettili lungo la cui traiettoria si è ritrovato per mero tragico caso “.

            “ Eppure – prosegue Capodanno - di fronte alla dichiarazione da parte di una persona così qualificata che gli abitanti del Vomero, tra i quali mi annovero insieme alla mia famiglia, rischiano la vita e che si potrebbe ricominciare di qui a poco a sparare per le strade del quartiere, c’è chi cerca di minimizzare fingendo d’ignorare anche recenti emblematici episodi di cronaca nera, come quello del commerciante il cui negozio, posto nell’isola pedonale di via Scarlatti, che dovrebbe essere tra le zone più presidiate dalle forze dell’ordine,  oltre che tra le più trafficate, è stato svaligiato in pieno giorno “.

            “ La ricetta, prima che dall’orlo dell’abisso si passi a cadere nel precipizio più buio, è di facile applicazione, almeno per gli interventi più urgenti – ricorda Capodanno -. Occorre innanzitutto mettere in funzione il sistema di videosorveglianza con le decine di telecamere poste in punti strategici del quartiere da ben due anni a questa parte e mai entrate in funzione “.

           Ma naturalmente non bisogna neppure pensare che l’entrata in funzione del sistema di videosorveglianza rappresenti la panacea di tutti i mali legati alla presenza della delinquenza organizzata e comune che agisce nel popoloso quartiere collinare – aggiunge Capodanno -. La lotta alla criminalità al Vomero passa necessariamente anche attraverso altri interventi organici, tra i quali il potenziamento delle forze dell’ordine che, allo stato, in alcuni giorni ed in alcune ore, è fortemente carente, ed una migliore organizzazione territoriale da ottenersi con l’ausilio dei comitati municipali per l’ordine e la sicurezza, previsti sulla carta ma non ancora decollati “.

            Sulla grave situazione della sicurezza e dell’ordine pubblico al Vomero, riportata alla ribalta dall’intervista succitata, Capodanno richiama l’attenzione del presidente Berlusconi e del ministro dell’interno Maroni.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl