Società civile a Napoli, basta con le parole.doc

Anche l'unica iniziativa che poteva sortire qualche effetto e che si svolse solo un anno addietro, allo stato, si è conclusa con l'unico risultato di ricavarne l'ennesimo libro sulla denuncia dei mali di Napoli, attualmente disponibile nelle librerie, a mo' di strenna natalizia ".

20/dic/2008 11.37.54 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori  Collinari  

Presidente: Prof. Ing. Gennaro Capodanno

Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui“

Via Tino di Camaino, 22  -  Napoli

Tel.  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennarocapodanno@gmail.com

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

Società civile a Napoli: basta con le parole!

Capodanno: “ Un referendum popolare per mandare a casa i nostri governanti “

 

         “ In questi giorni, da quando cioè è scattato l’ennesimo scandalo legato all’inchiesta denominata Magnanapoli, si stanno susseguendo a ritmo serrato ed incalzante gli inviti a partecipare alle riunioni della cosiddetta società civile, organizzata in una miriade di associazioni, comitati e movimenti, incapaci di trovare un punto di saldatura ed un comune intento. Quella stessa società opulenta, molti esponenti della quale, dall’attuale sistema di potere, hanno anche tratto giovamento per le proprie fortune sociali ed economiche “. Afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari.

            “ Per scelta non parteciperò a nessuno di questi incontri che si risolvono, come per il passato, in un effluvio d’inutili proclami che non approdano operativamente a nulla – commenta Capodanno -. Anche l’unica iniziativa che poteva sortire qualche effetto e che si svolse solo un anno addietro, allo stato, si è conclusa con l’unico risultato di ricavarne l’ennesimo libro sulla denuncia dei mali di Napoli, attualmente disponibile nelle librerie, a mo’ di strenna natalizia “.

            “ La  sindaca Iervolino in questo ha ragione – afferma Capodanno -. Sia lei che il governatore Bassolino sono stati eletti dal popolo e solo al popolo devono rispondere, non certo ad un manipolo di associazioni che ogni tanto si sveglia dal letargo per proclamare, a parole, guardando ai risultati, il proprio dissenso “.

            “ Per questo propongo che a Napoli e in Campania si svolga un referendum popolare per mandare a casa i nostri governanti, in uno a tutti quelli che, all’interno delle istituzioni, esponenti della maggioranza e dell’opposizione, li hanno nei fatti costantemente sostenuti, consentendo, con il loro assenso o con la loro latitanza, lo scempio ed il sacco perpetrato ai danni della città e della regione “.

            “ Deve essere il popolo a “cacciare i mercanti dal tempio “ e a decidere chi lo dovrà governare nell’immediato futuro – conclude Capodanno -. In caso contrario c’è il serio rischio di sostituire l’attuale classe dirigente, nella quale si è infiltrata da tempo una genia d’incapaci, di corrotti, agli arresti o sottoposti alle indagini o ai procedimenti della magistratura di ogni ordine e grado, con  personaggi ancora più squallidi che negli attuali frangenti stanno abbandonando il carro degli antichi vincitori, cavalcando la tigre della protesta, alla stessa stregua con la quale i topi abbandonano la nave poco prima che affondi “.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl