Sconcerto al Vomero per il dietrofront sulla Ztl.doc

Gennaro Capodanno "Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui" Via Tino di Camaino, 22 - Napoli Tel. 0815787434 - 3392384648 e-mail: gennarocapodanno@gmail.com COMUNICATO STAMPA Sconcerto al Vomero per il dietrofront sulla Ztl Capodanno: " Nell'attesa occorre ripristinare il vecchio dispositivo " " Personalmente non sono affatto meravigliato di come sono andate le cose, visto quanto sta accadendo a palazzo San Giacomo, in relazione al dietrofront sulla istituzione della Ztl al Vomero.

13/gen/2009 17.30.40 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori  Collinari  

Presidente: Prof. Ing. Gennaro Capodanno

Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui“

Via Tino di Camaino, 22  -  Napoli

Tel.  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennarocapodanno@gmail.com

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

Sconcerto al Vomero per il dietrofront sulla Ztl

Capodanno: “ Nell’attesa occorre ripristinare il vecchio dispositivo “

 

            “ Personalmente non sono affatto meravigliato di come sono andate le cose, visto quanto sta accadendo a palazzo San Giacomo, in relazione al dietrofront sulla istituzione della Ztl al Vomero. Zona a traffico limitato che, stando agli impegni assunti, anche nel vademecum distribuito in oltre ventimila copie all’inizio del mese di dicembre dell’anno scorso, doveva partire entro il 15 dicembre, poi è slittata a dopo il periodo natalizio e, adesso, viene rinviata, se tutto va bene, alla prossima estate – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che da anni si batte per l’istituzione di una zona a traffico limitato “ampia” nel quartiere collinare della Città -. Era chiaro che senza le telecamere per il videocontrollo, non potendo disporre di un numero sufficiente di vigili urbani ai varchi, la zona a traffico limitato non poteva essere attuata “.

         “ Al più sarebbero rimaste le poche centinaia di metri di strada chiusa in via Luca Giordano – precisa Capodanno -. Sì perché non si può neppure chiamarla zona pedonale, dal momento che il tratto di strada in questione, non ha alcuna delle caratteristiche che contraddistinguono un’area pedonale, a partire dall’arredo urbano per finire all’illuminazione, carente al punto che quando chiudono i negozi, la zona cade nella penombra “.

         “ L’istituzione della Ztl – prosegue Capodanno -, avrebbe consentito l’accesso ai residenti, ai mezzi pubblici, ai taxi, ai veicoli con disabili a bordo e a quelli delle forze dell’ordine, restituendo alla viabilità anche i tratti di strada oggi interclusi. Peraltro dagli eventi dei giorni scorsi è stato confermato quanto si conosce da tempo, vale a dire che strade come via Carelli e via Gino Doria, già interessate da dissesti, non possono tollerare la mole di veicoli, anche pesanti, che al momento transitano su di esse “.

         “ Va anche sottolineato – ricorda Capodanno - che Il TAR già con sentenza si è espresso di recente sul ricorso proposto da alcuni cittadini per l’annullamento delle ordinanze n. 902 del 6/11/2008 e n. 906 del 7/11/2008, concernenti la modifica dei dispositivi di circolazione e sosta in alcune strade del Vomero – precisa Capodanno -, denunciano, tra l’altro, i vizi di incompetenza, illogicità manifesta, difetto di istruttoria e motivazione, sviamento, mancata indicazione dell’impegno di spesa “.

“ Nell’occasione – prosegue Capodanno - i magistrati, pur riservandosi nelle eventuali successive determinazioni in merito di prendere in debita considerazione tutte le circostanze esposte nel ricorso in esame,hanno annullato gli atti impugnati ritenendo fondata la censura di competenza. Adesso dopo la riproposizione dell’atto, questa volta come atto di Giunta, e dopo un nuovo ricorso, il TAR dovrà entrare nel merito e poterebbe, cosa chj auspichiamo, di nuovo annullare il provvedimento “.

         “ Resta – conclude amareggiato Capodanno -, la beffa di una zona a traffico limitato annunciata, che sembrava essere il regalo di Natale dell’amministrazione comunale ai vomeresi che da anni la sollecitavano e che invece, se tutto va bene, sarà il sogno da cullare sulle spiagge estive “.

         Capodanno invita ancora una volta la Giunta municipale a revocare l’attuale provvedimento, ripristinando il dispositivo di traffico precedente, in attesa che si realizzino le condizioni per varare la zona a traffico limitato.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl