Consiglio comunale di Napoli non rappresenta la Città

19/gen/2009 18.15.43 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori  Collinari  

Presidente: Prof. Ing. Gennaro Capodanno

Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui“

Via Tino di Camaino, 22  -  Napoli

Tel.  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennarocapodanno@gmail.com

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

Consiglio comunale di Napoli: non rappresenta la Città

Capodanno: “ Bisogna votare entro la primavera “

 

    “ I signori che siedono sugli scranni del Consiglio comunale di Napoli non rappresentano più la Città e le sue legittime aspettative – afferma Gennaro Capodanno, fondatore ed amministratore del gruppo  “ Napoletani, riprendiamo la Città. E’ ora di dire basta “ che su Facebook (http://www.facebook.com/group.php?gid=48430061810# ) è sostenuto da oltre duemila iscritti, che aumentano giorno per giorno “.

    “ Anche stamani – prosegue Capodanno - lo spettacolo che ne è sortito, con i cittadini che urlavano fuori dalle mura del Maschio Angioino per chiedere le dimissioni del sindaco e la bagarre scoppiata in aula tra i consiglieri della maggioranza e dell’opposizione, hanno dato una chiara testimonianza del clima pesante e difficile che si respira nel capoluogo partenopeo, che di certo non consentirà alcun miglioramento della qualità della vita dei cittadini, giunta oramai ai minimi storici “.

    “ E’ mentre all’interno e all’esterno del Palazzo si andava avanti a colpi di slogam e con le solite trovate propagandistiche di qualche associazione in vena di carnevalate, laddove invece la situazione è molto seria e richiederebbe l’impegno di tutti – prosegue Capodanno -, i cittadini erano costretti a patire l’ennesimo disservizio generato dall’occupazione nella mattinata dei binari della stazione ferroviaria di Napoli Centrale, con i viaggiatori impossibilitati a partire. Un fatto gravissimo, quella dell’interruzione di pubblici servizi, che si sta ripetendo con cadenze sempre più ravvicinate  “.

    “ A tutto ciò diciamo basta – conclude Capodanno – chiedendo al   Governo nazionale di valutare se non esistano le condizioni di ordine pubblico, così come indicate nella norma, per poter giungere allo scioglimento di un consiglio comunale che non riesce più e da tempo ad operare nell’interesse collettivo. Napoli sta diventando una polveriera sociale che potrebbe esplodere da un momento all’altro, visto che alla crisi che sta investendo l’intero Paese si vanno ad aggiungere le difficoltà di uscire da una situazione di paralisi che oramai da tempo impedisce l’azione dei consessi elettivi partenopei “.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl