DA CONFPROFESSIONI 3 PROPOSTE A SACCONI

05/mar/2009 19.14.23 ANMVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA
Misure urgenti per i professionisti: da Confprofessioni tre proposte a Sacconi


(Roma, 5 marzo, 2009)- Ammortizzatori sociali in deroga, confidi e credito d’imposta.
Sono queste le tre richieste avanzate da Confprofessioni al tavolo del Ministro del Welfare Maurizio Sacconi che il 4 marzo ha incontrato le parti sociali.  Al vertice con le rappresentanze delle forze economiche del Paese, Gaetano Stella, Presidente di Confprofessioni, ha chiesto che nelle misure per contrastare la recessione siano previste misure le attività libero

Per Confprofessioni “gli ammortizzatori sociali in deroga vanno estesi anche al comparto dei liberi professionisti”, quelle “micro-imprese” secondo la definizione data dall’Eurispes, che danno lavoro ad un milione, 100  di dipendenti.  Su questo punto c’è stata una apertura del Ministro Sacconi per una revisione della norma, allargandola ai lavoratori dipendenti degli studi professionali.

“Occorre guardare anche allo strumento dei confidi- ha aggiunto Stella- per agevolare i professionisti nell’accesso ai finanziamenti, a breve medio e lungo termine, per lo sviluppo delle loro attività economiche e produttive”. E infine sgravi fiscali o credito d’imposta, “perché i professionisti-  ha dichiarato il Presidente di Confprofessioni  in alcuni settori, come l’edilizia, soffrono lo stallo delle attività e in altri, come  le attività economico- giuridiche, subiscono ritardi nei pagamenti e la crescita delle insolvenze. E’ invece fondamentale- ha aggiunto Stella- sostenere il comparto delle libere professioni,  che sta tutelando l’occupazione, investendo in tecnologie e formazione e che ha individuato nell’aggregazione professionale una linea di contrasto alla crisi”.

La coesione sociale alla quale si  ispira il pacchetto di infrastrutture allo studio del Sottosegretario Letta è un principio che facciamo nostro- conclude Stella- condividiamo l’impostazione del Governo quando prende atto che alle mutate condizioni economiche occorre rispondere con soluzioni di emergenza immediatamente cantierabili, a sostegno di tutte le forze in campo che stanno contrastando  gli effetti della crisi”.

Ufficio Stampa
Confprofessioni
www.confprofessioni.eu
0372/40.35.47
339/6445591

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl