comunicato stampa

Alle ore 11, presso il Caff Letterario Intramoenia di Piazza Bellini, Franco Maccari ed i rappresentanti della Federazione Coisp della Campania, incontreranno Giovanni Tommasino, fratello di Luigi, consigliere comunale di Castellammare di Stabia ucciso dalla camorra il 4 febbraio scorso, sotto gli occhi del figlio tredicenne.

19/mar/2009 17.15.37 Polizia Nuova Forza Democratica Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Giornata in ricordo delle Vittime delle mafie

Ci sar anche la Federazione COISP - Sindacati Indipendenti di Polizia - alla "Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime delle mafie" promossa dall’associazione Libera, che sabato 21 marzo porter a Napoli oltre 500 familiari delle vittime in rappresentanza di un coordinamento di oltre 3000 familiari. La Giornata della Memoria e dell'Impegno ricorda tutte le Vittime innocenti delle mafie e rinnova in nome di quelle Vittime l’ impegno di contrasto alla criminalit organizzata.
Il 21 marzo un lungo corteo attraverser il lungomare di Via Caracciolo per giungere a Piazza Plebiscito, dove il Segretario Generale Federale del COISP, Franco Maccari, sar chiamato, con altri protagonisti della manifestazione, a leggere i nomi delle oltre 900 vittime: semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle Forze dell'Ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie solo perch, con rigore e coerenza, hanno compiuto il loro dovere.
Alle ore 11, presso il Caff Letterario Intramoenia di Piazza Bellini, Franco Maccari ed i rappresentanti della Federazione Coisp della Campania, incontreranno Giovanni Tommasino, fratello di Luigi, consigliere comunale di Castellammare di Stabia ucciso dalla camorra il 4 febbraio scorso, sotto gli occhi del figlio tredicenne.
“Saremo a Napoli - dice Maccari - per portare la nostra solidariet alle Vittime innocenti della criminalit organizzata, che in territori come la Campania continua a spargere sangue e seminare terrore per affermare il controllo del territorio e continuare a far soldi con i traffici di droga, di rifiuti, con le estorsioni, l’usura, lo sfruttamento del lavoro nero e della prostituzione, ma anche con i lavori pubblici, gli appalti ottenuti con la corruzione e le collusioni con la mala-politica. Contro la mafia c’ un impegno straordinario degli uomini della Polizia di Stato, che combattono quotidianamente una guerra impari contro organizzazioni che certo non lamentano carenze di mezzi e risorse. Ma siamo convinti che serva soprattutto una ribellione delle coscienze, una coraggiosa rivolta dei giovani, dei cittadini liberi, delle associazioni, della gente comune, contro la violenza criminale e soprattutto contro la ‘cultura’ mafiosa, che deve essere spazzata via dalla cultura della legalit, del dovere, della responsabilit. Abbiamo aderito alla manifestazione voluta da Don Luigi Ciotti, presidente nazionale di Libera, anche per testimoniare il lavoro instancabile delle Forze dell’Ordine a favore della legalit e della tutela della convivenza civile”.
“Simbolicamente - spiega Maccari - il Coisp incontrando il fratello di Luigi Tommasino, consigliere comunale ucciso dalla camorra, esprimeranno solidariet e sostegno a tutti quegli amministratori onesti che con il loro impegno quotidiano e il loro coraggio rappresentano un argine alla pervasivit della criminalit organizzata e, troppo spesso, sono costretti a subire intimidazioni e violenze, o peggio ancora rischiano di essere tolti di mezzo nella maniera pi brutale”.

Tel. 347.6743936 - Fax 081.272211 - www.coisp.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl