Una visita alla Palude Brabbia, Oasi LIPU a Varese

Una visita alla Palude Brabbia, Oasi LIPU a Varese La Palude Brabbia è costituita da un'area umida di circa 450 ettari inserita tra i laghi di Varese e Comabbio: dal 1983 è una Riserva naturale in gestione alla Provincia di Varese.

28/ott/2008 14.14.26 Notiziario delle associazioni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
La Palude Brabbia è costituita da un'area umida di circa 450 ettari inserita tra i laghi di Varese e Comabbio: dal 1983 è una Riserva naturale in gestione alla Provincia di Varese. A partire dal 1994, tramite una convenzione, l'Ente gestore ha affidato alla Lega Italiana Protezione Uccelli (L.I.P.U.) la sorveglianza, la fruizione didattico-naturalistica e parte della gestione dell'area, che di conseguenza ha assunto anche la denominazione di Oasi LIPU, entrando a far parte della rete di aree protette dell'Associazione. A livello internazionale la Palude è stata inoltre designata Zona umida di importanza internazionale, secondo la convenzione di Ramsar. La dimensione e l'elevata biodiversità della Riserva, ne fanno l'habitat privilegiato per specie animali rare soprattutto tra i volatili. La Riserva è situata immediatamente a sud del Lago di Varese e può essere raggiunta da Milano imboccando lautostrada A8 Milano-Laghi e uscendo a Buguggiate, in direzione Inarzo per circa 4,5 km. Centro Visite, via Patrioti, 22 21020 Inarzo (VA) Tel. 0332-964028 Fax 0332-964035 E-mail: oasi.brabbia@lipu.it Web: www.lipu.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl