Marina De Juli è Johanna Padana: a la descovèrta de le Americhe

11/ago/2008 14.00.00 Notiziario delle associazioni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
L`Associazione Culturale Verba Manent e la Compagnia Dario Fo-Franca Rame presentano Marina de Juli in "Johanna Padana: a la descovèrta de le Americhe", spettacolo ideato da Dario Fo, nell`adattamento al femminile di Marina De Juli, con scene di Matteo De Martino. Il video documenta la rappresentazione che si è svolta al Teatro Nuovo di Varese venerdì 9 maggio 2008. Parla l`attrice: "Ero alla ricerca di un testo da rappresentare legato alle giullarate, al teatro di narrazione quando Dario Fo mi ha proposto di elaborare una versione al femminile del suo famoso "Johan Padan: a la descovevèrta de le Americhe". Mettere mano in un testo d`autore, modificarlo, mantenendo al tempo stesso il suo linguaggio, un insieme di dialetti reinventati per creare una lingua franca, mi ha entusiasmata ma anche spaventata. Poi, mi sono fatta coraggio e ho detto: proviamo!" La storia è ambientata tra il XV e XVI secolo, durante i viaggio di Cristoforo Colombo verso il nuovo mondo ma non è concentrata su questi viaggi bensì sull`incontro-scontro di due culture: quella europea cattolica e quella degli indios dell`America centrale. Una colonizzazione spietata che non esita davanti a nessun espediente pur di consegnare all`impero spagnolo ricchezze, schiavi, territori. Ma non è la storia lamentosa di un popolo indios perdente, anzi, è quella di un popolo indios vincente che riesce attraverso lo scambio culturale, la propria intelligenza e fantasia, a resistere all`invasione. Johanna è una donna nata nelle valli bergamasche da una famiglia ricca solo di figli, anzi di figlie, diventata novizia per fame, fuggita dai Lanzichenecchi, arrivata a Venezia dove incontra l`amore, la passione ma anche l`Inquisizione, la caccia alle streghe. Si rende allora ben conto che la sua condizione di donna in quella società è perdente, si traveste da uomo e si imbarca, prima verso Siviglia e poi, su una nave di Cristoforo Colombo, verso il nuovo mondo e diventa, suo malgrado cronista della colonizzazione. La storia di Johanna è quella di un viaggio attraverso culture, popoli, territori, visti con sensibilità e curiosità femminile. E` un viaggio tra gente qualunque che forse non interessa alla storia ufficiale ma che fa la storia.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl