Si conclude la kermesse della solidarietà "Una Mano tesa"con il concerto della Banda della Polizia Penitenziaria.Grande successo per questa edizione!

Si conclude la kermesse della solidarietà "Una Mano tesa"con il concerto della Banda della Polizia Penitenziaria.

24/giu/2009 09.26.03 New Dreams associazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Si concludono le manifestazioni di “Una mano tesa..Aversa città della solidarità” col grande concerto che si è svolto il 20 giugno nella cornice di Piazza Marconi con l’esibizione della Banda Nazionale musicale della Polizia Penitenziaria.Pochi per la verità gli aversani di “palato fine” che hanno presenziato al concerto (almeno 100) ma nel compenso,si è assististo ad uno spettacolo bellissimo.Le note risuonavano nella storica piazza e finalmente veniva utilizzata da tempo immemorabile, per un evento, che nell’intento di Donato Liotto era appunto, quello di restituire per una sera Piazza Marconi agli aversani.La grande voce di Caterina Dell’Aversana, accompagnata dalla Banda Nazionale,la quale  per la prima volta si esibiva con un soprano.Deliziava i presenti, coinvolgendoli, in fragorosi applausi.Il Sindaco Domenico Ciaramella anticipando il suo rientro dalle vacanze per questa occasione.Dal palco ha avuto parole di elogio per Liotto per aver scelto “una piazza difficile come Piazza Marconi” ma soprattutto ha elogiato la Banda Musicale della Polizia Penitenziaria per la prima volta ad Aversa che si esibiva in un contesto cittadino grazie a Donato Liotto.Anche l’Assessore Nicola De Chiara e il consigliere Stefano di Grazia si complimentavano con Liotto per tutti gli sforzi fatti per questa lunga maratona di “Una mano tesa”. “ Sapevo fin dall’inizio-Afferma Liotto-  che l’affluenza di pubblico sarebbe stata poca, ma questo, lo avevo previsto.Sarebbe stato molto facile,  riempire un’altra piazza, quale ad esempio, la solita piazza Municipio. Ma come già detto in altre mie dichiarazioni, volevo porre all’attenzione dei cittadini e della città intera,un luogo che è abbandonato al degrado,alla microdelinquenza.
Dove è difficile vivere.Mi riferisco soprattutto alle tante attività commerciali presenti in piazza Marconi,alcuni commercianti stanno vendendo o cedendo la propria attività,  esasperati, dopo anni di sacrficio, si sentono abbandonati.Questa piazza è degli aversani !Se non ci sarà,  un seguito a questa mia iniziativa, ponendo alta l’attenzione e facendo altri eventi affichè si possa gradatamente restituirla ai vecchi fasti, allora si che è una sconfitta, non solo mia, ma dell’intera città! Voglio ringraziare il ristorante “Mauro” e gli amici di “Expoart” Carmine Verazzo e Carlo Capone che hanno espostto le loro opere in piazza, creando una splendida cornice artistica.Ringrazio tutti gli sponsor che ci hanno sostenuto in questa edizione, tra cui la Vetreria Iommelli, e “Talento in fiore” di aversa e Cesa,e il nostro Main Sponsor “Papatoga ed Onlyone” oltre a tutti gli amci e artisti , che si sono esibiti in questa lunga maratona,senza dimenticare la Polizia Municipale di Aversa sempre presente e operativa, con grande professionalità a tutti i miei eventi.. Se io, da solo, sono riuscito a fare quello che ho fatto. Proviamo a immaginare, tutti assieme,cosa si potrebbe realizzare per questa città.Ma questo,credo è,e resterà un sogno!I complimenti,gli attestati di stima ecc.non servono a nulla.Se non proviamo ad essere tutti più collaborativi e meno personalistici.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl