cs - Conferenza ONU sulla crisi finanziaria. Marelli: "Da Descoto segnali positivi lontani dalla solita retorica"

24/giu/2009 18.41.33 Associazione ONG italiane Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

 

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

Conferenza ONU sulla crisi finanziaria.

Marelli: “Da Descoto segnali positivi lontani dalla solita retorica”

 

New York, 24 giugno 2009. Si è aperta oggi al Palazzo di Vetro la Conferenza voluta dal Presidente dell'Assemblea delle Nazioni Unite Miguel Descoto per valutare e soprattutto evitare gli effetti della crisi finanziaria sulle già vulnerabili economie dei paesi più poveri. Una Conferenza, come ha detto Descoto nel suo accorato intervento di apertura, che "impedisca che questa crisi finanziaria si trasformi in una tragedia socio-ambientale e umanitaria. Per far questo, occorre evitare di costruire un'arca di Noè che salvi solo il sistema finanziario”.

 

Grande plauso a queste parole è subito venuto da parte delle ONG presenti che hanno sottolineato con un lungo applauso il discorso del Presidente Descoto “molto distante dalla solita retorica degli interventi che si tengono al Palazzo di Vetro” commenta Sergio Marelli, Presidente dell’Associazione ONG Italiane.

 

"Richiamare gli Stati membri alle dimensioni spirituali, etiche, solidaristiche e di giustizia quali priorità impellenti e necessarie per risolvere la crisi in corso – spiega Marelli - e invitare i governi presenti a principi etici come il rispetto, la cura, la responsabilità universale e la cooperazione e la solidarietà, dimostra coraggio da parte del Presidente Descoto, ma soprattutto conferma quanto le ONG sostengono da tempo. E cioè che dalla crisi si esce con una profonda revisione dei comportamenti e delle logiche che hanno sin qui caratterizzato il modello di sviluppo perseguito".

 

All'indomani del Forum organizzato  dalla società civile a New York alla vigilia di questa Conferenza e che ha visto la partecipazione di oltre 100 ONG, le aspettative per questo evento delle Nazinoi Unite è ulteriormente cresciuto. "Ci uniamo alle esortazioni rivolte dal Presidente Descoto al vertice dei G 192, come lui ha definito l’Assemblea Generale dell’ONU – sottolinea Marelli – le quali richiamano azioni urgenti da parte dei Governi di tutto il mondo ed in particolare di quelli partecipanti al prossimo G8 che si terrà a L'Aquila e G20 di Pitsburg. Occorrono più risorse e un loro utilizzo responsabile, più democrazia nelle relazioni sociali e in tutte le istituzioni; serve ridurre le spese per gli armamenti per destinarne i dividendi di pace allo sviluppo e al benessere degli uomini; occorre che l’economia e la finanza tornino ad essere attività e strumenti che rispondono a principi e valori e non viceversa”.

 

 

 

 

Ufficio Stampa Associazione ONG Italiane - email: ufficio.stampa@ong.it

 Cell. 338.3032216 - Tel: 06 6832061 – Fax: 06 6872373

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl