Giornata mondiale contro la droga

Un crimine violento su due è perpetrato sotto l'influenza di droga, alcol o farmaci ed oltre un terzo della popolazione carceraria ci è finito a causa di queste.

26/giu/2009 11.46.26 Narconon sud Europa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
In questa giornata mondiale contro la droga, scrivo per meglio spiegare l'urgenza e l'insistenza con cui il Narconon persegue il suo scopo di libertà dalle tossicodipendenze, inclusa qualsiasi strategia atta al completamento ed al successo della nostra missione.

Cercherò d'illustrare questa urgenza nel modo il più oggettivo possibile, con i numeri piuttosto che con le idee, così da mostrare quale voluminosa opposizione ostacola la missione che c'impegna ogni giorno e che ci siamo preposti di compiere al più presto.

Negli ultimi 20 anni, mentre il consumo di sostanze tossiche è cresciuto in maniera esponenziale, l'età media del primo approccio alla droga e all'alcol è scesa a 12 anni. Queste sostanza sono la causa principale di morte, invalidità e malattia dai 14 ai 24 anni. La metà delle vittime degli incidenti stradali è provocata da droga e alcol. Un crimine violento su due è perpetrato sotto l'influenza di droga, alcol o farmaci ed oltre un terzo della popolazione carceraria ci è finito a causa di queste.

Ai giovani, a scuola, spesso s'insegna che delle droghe "leggere" non bisogna aver paura, sostenendo questa bugia criminale con prove "scientifiche" sottoscritte da autorità indiscutibili.

Se tutto questo non bastasse, organizzazioni commerciali perfettamente legali ed assolutamente "rispettabili" conducono da anni campagne di marketing verso il pubblico più giovane e di lobby presso tutti i governi del mondo, per la legalizzazione di molte sostanze tossiche, così da poter beneficiare di enormi guadagni, al riparo della legge. Nell'ambito di internet, soltanto in Italia, si possono trovare oltre 100 siti che promuovono l'uso di sostanze tossiche.

Probabilmente siete già a conoscenza dei dettagli di questa scena e queste brevi note non hanno certo la pretesa d'essere una lezione. Desidero soltanto comprendiate lo spirito del Narconon, l'urgenza e l'insistenza che ci spinge da oltre quarant’anni, con oltre diecimila persone salvate dalla droga e mezzo milione di giovani informati su cosa realmente sono le sostanza tossiche.

Noi continuiamo la battaglia.


Ugo Ferrando

http://www.narcononsudeuropa.org
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl