attacco alla polizia

28/giu/2009 15.39.08 Polizia Nuova Forza Democratica Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ATTACCO FRONTALE ALLA POLIZIA DI STATO



Il Sindacato Polizia Nuova denuncia che è in atto, da diverso tempo, un vero e proprio attacco frontale nei confronti della Polizia di Stato.

Si è cominciati dalla chiusura delle Direzioni Interregionali con decisioni senza appello.

Quel che è grave è che questo taglio non ha toccato minimamente le altre e numerose Direzioni Interregionali delle altre Forze dell’Ordine e Armate.

Forse perché qualcuno, sia da destra che da sinistra, ama le stellette e ha dei pregiudizi verso chi non le ha?

Un gravissimo atto è stato consumato ed è stato indirizzato solo ed unicamente verso questa Istituzione democratica.

Perché tutti i tagli e le economie debbono essere fatte solo ed unicamente su questa Istituzione che sembra essere l’unica che cerca di rispettare le direttive del Governo e gli altri, invece, vanno, addirittura, in senso contrario arrivando persino ad aggravare i capitoli di spesa cambiando, ad esempio, il nome dei Comandi Regione in Comandi Legione con decisioni che appaiono assolutamente menefreghistiche dei sacrifici che a tutti sono stati imposti.

Questo tipo di decisioni che ha visto sempre e comunque la Polizia di Stato, e solo questa, oggetto di determinate decisioni, lascia non poca preoccupazione e timori.

Sembra che questa Istituzione dia fastidio a tutti i colori politici, sembra quasi la vogliano chiudere.

Ebbene, se così sarà, se questa è l’intenzione, allora lasciate ai poliziotti la possibilità e la decisione di transitare in altri Enti Statali o Locali, anche transitando con la mobilità interna, nel Corpo delle Polizie Locali e Provinciali.

Così facendo i colleghi non saranno testimoni dello sfacelo, non saranno più costretti ai sacrifici per un trasferimento di durata ventennale, senza più tutti quegli infiniti obblighi, con la giusta tutela normativa ed economica, facendogli ottenere l’agognata sede lavorando a casa senza gli impossibili lacci e lacciuoli, senza più interpretazioni che vanno sempre contro gli interessi dei poliziotti e con una retribuzione che già livello tabellare, gli farebbe guadagnare 250,00 (duecentocinquanta/00) euro in più, senza parlare di quanto viene corrisposto in occasione di grandi eventi che vedono i poliziotti remunerati con cifre che fanno ridere anche i polli e avrebbero, come tutti, anche una dignitosa progressione di carriera automatica.

Dopo venti anni di sacrifici subìti, di continui tagli imposti, cari politici, decidetevi, date l’Autorità alla pletora di Generali e di Ammiragli, così’ la facciamo finita e senza ipocrisie, fate quel che volete, perché vivere e lavorare così è assurdo!!!

Andare avanti così impossibile!!!

Oggi, per mandare avanti gli uffici i colleghi, per esser vicini alla gente e salvare la propria immagine e quella della Polizia di Stato fanno collette e, per gli altri tagli effettuati alle pulizie, per salvare il decoro e l’igiene degli uffici, lavano anche i pavimenti.

Tutti i pezzi grossi, però, con le statistiche fatte dai poliziotti-operai hanno carriere splendide, folgoranti e colme di danaro.

Questi poliziotti-operai restano sempre esposti, sempre e comunque, in ogni momento, a processi, anche mediatici, che non li vedono tutelati e costretti ad affrontarli da soli con il budget familiare.

I poliziotti sono indebitati all’inverosimile e nessuno si cura di loro neanche con un contratto vero.

Gli aumenti ridicoli della coda contrattuale sono stati la goccia che hanno fatto traboccare il vaso, soldi che, NONOSTANTE I PROCLAMI, non si vedono ancora, così come il premio produttività e il cambio turno.

I poliziotti continuano a lavorare compiendo il proprio dovere, a garantire i servizi, l’ordine pubblico, facendo lo straordinario (imposto) che non gli viene pagato come quello degli anni 2005 e 2006 che hanno perso!

Ci stanno togliendo tutto, anche la dignità!!! Non si può più andare avanti così!!! BASTA!!!

Fate quel che vi pare!!! Volete distruggere l’Italia??? Fatelo!!! Date l’Autorità ai Sindaci o a chi vi pare, chiudete pure il Ministero dell’Interno, ma date la mobilità ai poliziotti!!!

p./La Segreteria Nazionale

DI MARIA Pasquale







blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl