cs DOC CISA

In occasione del Forum parallelo della Società Civile che si terrà a Roma dal 13 al 17 novembre prossimo, in concomitanza con il Vertice mondiale sulla sicurezza alimentare della FAO (16-18 novembre), il Comitato Italiano per la Sovranità Alimentare ha elaborato un documento di posizione che questa mattina è stato inviato al Ministro Affari Esteri Frattini, al Consigliere diplomatico storace, all'Ambasciatore Massolo (sherpa G8), al Ministro Politiche Agricole Zaia, al Ministro Ambiente Prestigiacomo, al Ministro Sviluppo Economico (che segue negoziati WTO) Scajola, all'Ambasciatore Sebastiani (Ambasciatore Italiano presso la FAO), e agli europarlamentari italiani in Commissione agricoltura.

06/nov/2009 16.38.41 Volontari nel mondo - Focsiv Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

Forum parallelo della Società Civile, esce il Documento di posizione  

del Comitato Italiano per la Sovranità Alimentare 

 

 

Roma, 6 novembre 2009. In occasione del Forum parallelo della Società Civile che si terrà a Roma dal 13 al 17 novembre prossimo, in concomitanza con il Vertice mondiale sulla sicurezza alimentare della FAO (16-18 novembre), il Comitato Italiano per la Sovranità Alimentare ha elaborato un documento di posizione che questa mattina è stato inviato al Ministro Affari Esteri Frattini, al Consigliere diplomatico storace, all’Ambasciatore Massolo (sherpa G8), al Ministro Politiche Agricole Zaia, al Ministro Ambiente Prestigiacomo, al Ministro Sviluppo Economico (che segue negoziati WTO) Scajola, all’Ambasciatore Sebastiani (Ambasciatore Italiano presso la FAO), e agli europarlamentari italiani in Commissione agricoltura.

 

Il documento si inserisce nell’ambito della mobilitazione della società civile organizzata riunita nel Comitato Italiano per la Sovranità Alimentare per chiedere alle Istituzioni italiane ed europee di impegnarsi alla risoluzione della crisi alimentare.

 

“Il Summit Mondiale per la Sicurezza Alimentare, che si terrà dal 16 al 18 novembre e che precederà il Vertice di Copenhagen sul Clima, è chiamato a consacrare le decisioni sul nuovo ruolo del Comitato Sicurezza Alimentare quale strumento di governance globale”, spiega Antonio Onorati, Presidente del Centro Internazionale Crocevia, membro del CISA.

 

“In particolare chiediamo che i termini partecipazione, sostenibilità, agricoltura famigliare, circuiti brevi di produzione e consumo, tutela dei piccoli coltivatori, empowerment ed equità oltre che mutuate nella simulazione retorica delle grandi dichiarazioni, siano tradotte coerentemente in programmazione politica e regola economica”, aggiunge Sergio Marelli, Presidente del CISA.

 

 

Scarica il Documento integrale:

http://www.focsiv.org/appuntamenti/documenti/DOCUMENTOCISA.pdf

 

 

 

 

 

 

L’Ufficio Stampa

Cell. 3383032216

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl