Anziani e truffe telefoniche, un binomio purtoppo troppo diffuso

12/feb/2014 17.11.55 Tellows Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Al giorno d’oggi ci si inventa proprio di tutto per cercare di estorcere denaro a chi agisce in buona fede. Alcuni dei tranelli più diffusi sono quelli fatti telefonicamente ai danni delle persone più anziane. Spesso, infatti, alcune persone senza scrupoli cercano sugli elenchi telefonici pubblici i nomi più usati nelle generazioni passate per trovare facili prede.

Ci sono alcune modalità standard con cui queste telefonate avvengono:1) i truffatori si spacciano come dipendenti di false associazioni onlus; 2) si spacciano per finti enti pubblici; 3) offrono sconti sulle bollette. Andiamo con ordine. Le false associazioni onlus possono chiamare spesso le persone anziane per tentare di farsi fare versamenti adottando la tattica della “pietà”. In secondo luogo esistono dei finti enti che tentano di ingannare i malcapitati con scuse varie. In terzo luogo, gli sconti sulle bollette sono un’offerta appetitosa per tutti, ma spesso, riservano spiacevoli sorprese.

Se non siete sicuri di una chiamata che ha ricevuto qualche persona anziana a voi vicina, non esitare a chiedere consigli o aiuto alle persone fidate o a contattare le autorità. Nel caso si ricevano chiamate da parte di aziende o uffici nazionali, è buon costume accertarsi della loro veridicità o richiamare i numeri ufficiali per chiedere maggiori informazioni.

Un saluto dal Tellows Team Italia

Maggiori informazioni:

http://blog.tellows.it

www.tellows.it

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl