32° Campionato nazionale di ruzzola individuale a Montepulciano (Si)

22/lug/2008 14.49.00 Free tuscany Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Con il patrocinio dei Comuni di Montepulciano, Pienza, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena, si terrà il prossimo sabato e domenica, 26 e 27 luglio, il 32° Campionato Nazionale di Ruzzola individuale  U.I.S.P. nella Valdichiana (Si) .Arriveranno da 13 province del nostro bel paese - MILANO, PAVIA, PERUGIA, ANCONA, PESARO, MACERATA, ASCOLI, PESCARA, TERAMO, CHIETI, COSENZA e dalle vicine SIENA ,AREZZO - i 120 finalisti che, con una sana competizione fatta di forza, intuizione, destrezza e fortuna, si cimenteranno in questo 32° Campionato Nazionale che inizierà alle ore 9.30 ad Abbadia di Montepulciano, punto di ritrovo per le iscrizioni, consegna pettorali, di saluto delle autorità e sfilata con bandiere di tutti i circoli U.I.S.P. presenti all’evento.Alle ore 14.30 inizio prima manche per la Categoria A partenza da Argiano, frazione Tre Berte, alla stessa ora partenza anche della Categoria B da Abbadia di Montepulciano - Via dei Greppi.
La ruzzola: gioco la cui origine si perde nella notte dei tempi quando fu inventata la ruota, e nobile antenato ne fu certamente il lancio del disco, cantato nei poemi omerici e dai poeti greci. La ruzzola, chiamata anche “rotola, formella, rotella, rota, etc. ” poteva essere di formaggio pecorino ben stagionato, di legno di quercia, di laccio etc. anche la forma poteva essere più o meno grande  - ruzzola o ruzzolone. Questo sport mantiene viva la tradizione popolare dalla Toscana e del territorio, avendo comunque una  diffusione nazionale che coinvolge oltre la Toscana,  l’Umbria, Marche, Abruzzo, Lazio ed Emilia Romagna e tenuta viva dalla U.I.S.P. Lega Giochi Tradizionali.La Lega Giochi Tradizionali è l’anello di congiunzione tra lo sport popolare e lo sport per tutti - la UISP Sport per Tutti festeggia quest’anno i sessantanni: 1948/2008 - tra le generazioni più giovani e quelle più mature. Ha l’obiettivo di valorizzare le tradizioni popolari, le culture seminascoste, il gioco di strada, povero e fatto di oggetti riciclati di uso quotidiano. La Lega Giochi Tradizionali nacque ad Orvieto nel 1990 con 4 discipline, ora ne conta 44.Saranno presenti al Campionato, il Presidente Nazionale della Lega Erasmo Lesignoli, il coordinatore nazionale  del gioco della Ruzzola Claudio Bucciarelli, il coordinatore locale  Luciano Ceccarelli e tutto il comitato organizzatore.La domenica 27 le due categorie saranno chiamate alla seconda manche già dalle ore 7.30 di mattina. La serie A partirà da Abbadia di M. e la serie B da Argiano - Fraz. Tre Berte.Le finali inizieranno alle ore 15.00 in località Argiano. Le premiazioni sono previste presso il Ristorante Albergo “Tiziana” alle ore 17.00.
Freetuscany (www.freetuscany.it)
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl