crisi economica: la filiera corta e sviluppo territoriale

26/nov/2008 09.22.54 Free tuscany Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Sviluppare attività economiche e sinergie all’ interno del territorio della provincia di Siena con il percorso innovativo tracciato da Freetuscany, un’associazione di promozione sociale molto attiva sul territorio Toscano,  promotori del progetto “filiera corta” Distretto di Economia Solidale (DES). La carta d’intenti elaborata, verrà illustrata dal Presidente di Freetuscany Fabrizio Pierini, durante il seminario promosso unitamente ad ACU Associazione Consumatori Utenti, che si terrà il giorno 2 dicembre 2008 presso l’aula magna storica, Rettorato dell’ Università degli Studi di Siena in Via Banchi di Sotto n.55. Al seminario, organizzato e coordinato dalla Presidente Regionale di ACU Clara Gonnelli, saranno presenti:
 
Claudio Galletti, Assessore provinciale all’Agricoltura della Provincia  di Siena;
Camera di Commercio di Siena con un suo Rappresentante;
Luigi Sebastiani, Direttore Ufficio Scolastico Provinciale di Siena;
Eugenio Baronti, Assessore Regionale politiche per la Tutela dei consumatori;
Maria Grazia Mammuccini, ARSIA TOSCANA;
Marco Bignardi, Presidente regionale Coordinamento Toscano Produttori Biologici;
Gianluca Brunori, Professore Dipartimento di Agronomia e Gestione dell’Agroecosistema Università di Pisa;
Francesca Ricci e Claudio Franci, in rappresentanza di due GAS senesi;
Anna Maria Stopponi, Associazione CIA della provincia di Siena;   
Maria Pia Valota, Coordinatrice ASECO Alliance for Social and Ecological  Consumer Organisations;   
Graziella Arazzi, Agenzia Nazionale per l’Autonomia scolastica (Nucleo Liguria);
Fabio Bianciardi, Responsabile Ispezione  del QC&I (Organismo di controllo per l’agricoltura BIO autor.con D.M. MiIRAAF).
Sono stati invitati inoltre: l’ Istituto Tecnico Agrario “Bettino Ricasoli” di Siena  ed il Preside Prof. Marcello Laschi.Comuni di: Monteriggioni, Sovicille, Gaiole, Trequanda, Asciano, Casole d’Elsa, Castelnuovo Berardenga,le Associazioni dei consumatori, il CTC, l’ISEC, il CRCU,  i NAS,  la Rete dei Gruppi di Acquisto Solidali,Coordinamento Nazionale Buoni locali Scec - Arcipelago Toscana,  Toscana Etica, Confesercenti, Confcommercio,le Associazioni di Volontariato, Erbandando, La  Rete delle donne per la  sicurezza alimentare e la salvaguardia  della biodiversità,
l’ARPAT, i servizi competenti dell’ASL  7 di Siena, ICEA, AIAB, Legambiente e le associazioni ambientaliste, la Stampa ed i mezzi di informazione, i Sindacati, i comitati, i cittadini.
 
Il Presidente di Freetuascany Fabrizio Pierini ha dichiarato: “Questo seminario sarà importante per far conoscere i concetti del Distretto di economia Solidale e le sue opportunità economiche basate su un diverso rapporto economico tra i soggetti, il tutto come necessaria risposta ad una recessione ormai in atto”.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl