Pedemontana "taglia" villa del Quattrocento. Di Martina Zambon

18/feb/2010 13.29.54 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

GIAVERA DEL MONTELLO (Treviso)—L’asfalto si mangia l’arte. Succede di nuovo e l’asfalto in questione è quello della Pedemontana, che passerà a 300 metri dall’ingresso di Villa Agostini a Giavera del Montello. E’ la villa che probabilmente Andrea Palladio visitò prima di diventare «il» Palladio, tra la fine del Quattrocento e l’inizio del Cinquecento. Dopo la vicina Villa Venturali Fanna, altro pregevole esempio di architettura settecentesca, ecco un altro gioiello d’arte per cui il vincolo monumentale che grava sul corpo principale, sul piccolo oratorio, sugli annessi e sul parco rimasto miracolosamente intatto per oltre cinque secoli diventerà carta straccia per costruire la nuova superstrada. I proprietari, e non solo, si sono mobilitati con il sito Internet www.salviamovillaagostini.org e una petizione.

continua su Idea Padova
 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl