Cento piazze per l’ambiente e la sicurezza stradale..

Cento piazze per l'ambiente e la sicurezza stradale..Cento piazze per l'ambiente e la sicurezza stradale...

19/mar/2005 19.32.36 Quibio.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Cento piazze per l’ambiente e la sicurezza stradale...

Con il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio. Cento piazze per l’ambiente e la sicurezza stradale.

Il sette maggio importante iniziativa nazionale di sensibilizzazione degli automobilisti promossa da Confartigianato Autoriparazione e Autopromotec 2005. Salvaguardia dell’ambiente e sicurezza delle autovetture sono due degli argomenti su cui si sta concentrando l’attenzione di media e istituzioni senza riuscire a trovare ancora una valida soluzione al problema. Confartigianato Autoriparazione, in collaborazione con Autopromotec, Salone internazionale per l’assistenza ai mezzi di trasporto che si svolgerà a Bologna dal 18 al 22 maggio 2005, ha deciso di sensibilizzare gli automobilisti su questi due importanti argomenti organizzando, il prossimo sette maggio su tutto il territorio nazionale, l’iniziativa "100 piazze per l’ambiente e la sicurezza stradale", con il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio. In un centinaio di piazze di altrettanti comuni italiani verranno allestiti spazi all’interno dei quali gli autoriparatori associati a Confartigianato effettueranno dei controlli gratuiti sulle autovetture con l’obiettivo di verificare il rispetto dei limiti alle emissioni e di controllare il grado di affidabilità della vettura con riferimento alla sicurezza della circolazione. Nelle piazze, oltre al controllo dei gas di scarico, saranno eseguiti controlli che non richiedono l’ausilio di attrezzature particolari (fari, luci, stato di usura dei pneumatici e della batteria), ma lo screening potrà essere integrato presso l’officina o il centro di revisioni eventualmente messo a disposizione dall’autoriparatore che esegue il controllo. Per ogni autovettura controllata sarà compilata una scheda appositamente predisposta di cui sarà fornita copia all’automobilista, che potrà così essere informato senza impegno sulle condizioni del proprio mezzo e sugli eventuali interventi consigliati. I risultati dei test verranno elaborati da Confartigianato Autoriparazione congiuntamente ad Autopromotec salvaguardando l’anonimato degli automobilisti prop! rietari delle vetture controllate e verranno presentati in forma aggregata nel corso del convegno nazionale che Confartigianato Autoriparazione organizzerà due settimane dopo, sabato 21 maggio, all’interno di Autopromotec 2005 nel quartiere fieristico di Bologna, offrendo importanti spunti di riflessione su temi così attuali e stimolando proposte e progetti. Data la rilevanza dell’argomento e l’assoluta novità per l’Italia di un’iniziativa del genere, Confartigianato Autoriparazione e gli organizzatori di Autopromotec sono orientati a trasformare "Cento piazze per l’ambiente" in un monitoraggio permanente sul parco auto circolante, per quanto concerne gli standard relativi alla compatibilità ambientale ed alla sicurezza stradale. "Confartigianato Autoriparazione - ha dichiarato il Presidente Roberto Landini - è disponibile a replicare l’iniziativa a cadenza periodica costituendo un osservatorio in grado di seguire le evoluzioni in materia di salvaguardia ambientale e di sicurezza dei trasporti in relazione ai provvedimenti normativi adottati in modo da offrire un contributo concreto allo studio del fenomeno e all’individuazione delle migliori soluzioni sul tema". L’idea dell’Osservatorio permanente è stata accolta con entusiasmo dagli organizzatori di Autopromotec che già dispone di un Osservatorio statistico permanente sul mercato dell’autoriparazione per monitorare ed elaborare dati sul mercato italiano e internazionale dell’aftermarket automobilistico. "L’evento, promosso per sensibilizzare gli automobilisti sull’importanza della corretta manutenzione dell’automobile ai fini della salvaguardia ambientale e della sicurezza, fornirà quindi, grazie all’idea della continuità nel tempo, - ha dichiarato Renzo Servadei, amministratore delegato di Promotec, la società organizzatrice di Autopromotec - dati reali sui quali lavorare per offrire un contributo concreto allo studio del fenomeno ed all’individuazione delle migliori soluzioni".

19/03/05 ( Fonte Valtelesinanews.com)

------------------------------------------------------------------------

   Le guide e i Kit per realizzare la certificazione.

--------------------------------------------------------------------------

Hai un sito Web? Aderendo al programma di affiliazione di Quibio.it ti verra' riconosciuto 0,10 € per ogni visitatore proveniente dal tuo sito.

--------------------------------------------------------------------------

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl