Comunicato LAV Lombardia. CACCIA IN DEROGA BOCCIATA DALL'AULA. LAV: ORA SI AFFRONTI SERIAMENTE LA QUESTIONE DEI DIRITTI ANIMALI

LAV: ORA SI AFFRONTI SERIAMENTE LA QUESTIONE DEI DIRITTI ANIMALI 15/09/2010 Comunicato stampa LAV Lombardia CACCIA LOMBARDIA, I FANATICI DELLA DOPPIETTA ESCONO SCONFITTI DAL PIRELLONE: CACCIA IN DEROGA BOCCIATA DALL'AULA.

15/set/2010 15.34.51 LAV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

15/09/2010 Comunicato stampa LAV Lombardia


CACCIA LOMBARDIA, I FANATICI DELLA DOPPIETTA ESCONO SCONFITTI DAL PIRELLONE: CACCIA IN DEROGA BOCCIATA DALL’AULA.
LAV: ORA SI AFFRONTI SERIAMENTE LA QUESTIONE DEI DIRITTI ANIMALI

Sono circa 750.000 i piccoli uccelli ai quali è stato concesso di vivere, grazie alla bocciatura della proposta di legge con la quale i consiglieri filovenatori hanno cercato di inserire nel calendario venatorio storno, fringuelli, peppole, pispole e frosoni: tutte specie tutelate dall’Unione Europea.

Sulla cosiddetta “caccia in deroga” (la caccia a specie protette, in deroga appunto alle norme comunitarie che le tutelano) sono anni che la Regione Lombardia è stata oggetto di condanne della Corte di Giustizia UE, della Corte Costituzionale e, quando ancora tale pratica veniva promossa con atti amministrativi in luogo delle leggi regionali, anche con sentenze del TAR.

Gli estremisti filo-venatori hanno sempre giocato sui lunghi tempi dei procedimenti avviati dagli organi preposti ai controlli di legittimità di tali provvedimenti, approvando norme a pochi giorni dell’inizio della caccia e consentendo quindi di sterminare animali protetti in tutta impunità.

Questa volta ha prevalso il senso di responsabilità e grazie all’ottimo lavoro di opposizione posto in essere dai consiglieri regionali di Sinistra Ecologia e Libertà, Chiara Cremonesi, e di Italia dei Valori, Stefano Zamponi, Giulio Cavalli, Francesco Patitucci, Gabriele Sola, ai quali va il plauso della LAV, è stato possibile ottenere questo importante risultato.

Tale pronuncia del Consiglio Regionale della Lombardia si pone in piena armonia con quanto sancito nel recente Statuto di Autonomia, dove tra gli elementi qualificativi della Regione vi sono “la protezione della biodiversità e la promozione del rispetto per gli animali”.

“La Lombardia si unisce così al 90% della popolazione italiana che, nell’anno della biodiversità, considera “il cacciatore” come unico animale per il quale non si debbano investire risorse per salvarlo dalla estinzione”, dichiara Simone Pavesi, Coordinatore LAV Lombardia.

“E’ giunto il momento di affrontare seriamente la questione dei diritti degli animali prosegue Pavesia cominciare dal salvare quei 50.000 uccelli che purtroppo, a causa dell’approvazione di un’altra proposta di legge, saranno catturati per poi essere regalati ai cacciatori e utilizzati come richiami vivi per i propri simili”.

Proprio nei mesi scorsi la Corte Costituzionale, con sentenza n.266/2010, ha dichiarato illegittima la precedente legge regionale 19/2009 in materia di cattura di “richiami vivi” per avere violato i presupposti della Direttiva UE 79/409 sulla conservazione degli uccelli per assenza di valide motivazioni a supporto della deroga di cattura di uccelli liberi per destinarli a tale pratica. Ma evidentemente i Consiglieri Regionali di maggioranza hanno ritenuto utile non rispettare anche questa sentenza.

15/09/2010

Ufficio Stampa LAV: 06.4461325 
LAV Lombardia: 320.4788075 - lav.lombardia@lav.it  

 



__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 5451 (20100914) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it



__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 5451 (20100914) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it


__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 5452 (20100915) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it



__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 5452 (20100915) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl