Gli installatori di impianti fumari, caminetti e stufe, tornano a scuola Per conoscere le nuove disposizione di legge in materia di impianti e le normative necessarie per lavorare correttamente sugli impianti alimentati a biomasse

30/set/2010 16.05.26 Radiofuoco Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Luzzara (RE) 2 ottobre 2010 –

 

L'evento  presenta il metodo di lavoro dell'installatore di impianti fumari e indica il percorso formativo per acquisire la qualifica professionale.

Il corso affronterà gli argomenti principali per il mestiere:  quadro normativo (leggi e normative tecniche),  marcatura CE dei prodotti, abilitazione dell'operatore(DM37/08 lettera C),  calcolo di tiraggio e della distanza da materiali sensibili al calore.

 

 “L’importanza di disporre di un’adeguata formazione professionale nel settore “fuoco domestico” è ormai evidente a tutti, soprattutto a fronte dell’entrata in vigore del DM 37/08 per l’installazione degli impianti di riscaldamento. “Oggi formiamo i tecnici di domani che dovranno operare in sicurezza e nel pieno rispetto delle norme che regolano il settore” ha dichiarato Giovanni Paoletti, Direttore della Scuola FUSPA e Segretario Nazionale ANFUS.

 

Dietro ogni camino, c'è il minuzioso lavoro di architetti, fumisti, spazzacamini, garanti della sicurezza e dell’efficienza di un prodotto. È con questa convinzione che FUSPA ed ANFUS, si impegnano per Tecnici Fumisti e Maestri Spazzacamini, offrendo agli operatori specializzati le competenze formative del Corpo Docenti e del Centro Studi FUSPA.

Ben volentieri abbiamo patrocinato questa iniziativa – commenta il sindaco di Luzzara Andrea Costa – che si muove nella stessa direzione di questa Amministrazione: rispetto dell’ambiente e della sicurezza dei cittadini e dei lavoratori. E’ con orgoglio che abbiamo appreso della nomina di Ilaria Portioli alla guida di un’associazione nazionale di produttori di impianti fumari. E’ la conferma di quello di cui siamo profondamente convinti, e cioè che il nostro territorio può offrire risorse  umane, e non solo, straordinarie”.

L’impegno dei produttori accanto agli installatori e ai manutentori è di fondamentale importanza il buon funzionamento della “filiera del fuoco di legna”. Alla produzione di qualità e realizzata nel rispetto delle normative tecniche EU, deve seguire un’attenta installazione ad opera di fumisti specializzati ed abilitati al DM 37/08 lettera c (con le opportune limitazioni) che conoscono e sanno applicare le normative tecniche di riferimento. All’installazione deve seguire una attenta e periodica manutenzione  ad opera del Maestro Spazzacamino, verificatore e controllore dell’impianto di evacuazione dei fumi.

 

Oggi non parliamo più di caminetti ma di generatori di calore così come recentemente sottolineato dal Ministero dello Sviluppo Economico che, ai fini della sicurezza, annovera gli impianti alimentati a biomassa legnosa tra gli  “impianti termici” di riscaldamento

 

La produzione italiana non ha eguali garantendo tecnologie all’avanguardia ed impianti di evacuazione dei fumi conformi alle normative europee.

 

 

 


Valentina Zini

Ufficio Comunicazione ANFUS

340/9071613

comunicare@anfus.org

 

 

contatto in luogo

Segretario Nazionale ANFUS

Direttore Scuola FUSPA

Giovanni Paoletti

335/7026474

fuoco.paoletti@tiscali.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl