Energia: Vento e Luce per fare decollare la Sicilia...

28/giu/2005 11.13.23 Quibio.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
ENERGIA: VENTO E LUCE PER FARE DECOLLARE LA SICILIA

(ANSA) - PALERMO - Il settore eolico e il fotovoltaico potrebbero essere la chiave dello sviluppo economico della Sicilia. E' quanto e' emerso al workshop internazionale 'Sicilia, un continente in decollo. Un anno dopo', organizzato da 'Milano Finanza-Sicilia', che ha coinvolto, al Kempinski Giardino di Costanza di Mazara del Vallo, i vertici dei maggiori gruppi bancari mondiali, come Abn Amro, Merrill Lynch e Deutsche Bank, istituzioni locali e imprenditori. ''Sono quindici i progetti allo studio nel settore eolico in Sicilia - ha detto Paul Dalle Molle, chief country officer dell'istituto di credito Societe' Generale - e stiamo cercando finanziamenti anche per la ricerca nel settore fotovoltaico''. Il settore eolico e' visto con interesse anche dal gruppo Mezzacorona, che ha investito nel settore vitivinicolo circa 100 milioni di euro dal 2000 al 2003 con l'acquisto del Feudo Arancio e l'acquisizione di Villa Albius, 630 ettari tra Acate e Vittoria, e adesso viaggia a ritmo di 15 milioni di euro di investimenti annui nell'isola. ''Non escludiamo investimenti nell'energia alternativa - ha detto Fabio Rizzoli, amministratore delegato del Gruppo Mezzacorona - anche se il nostro principale settore di investimento rimane il vino''. Oltre all'energia alternativa, anche il turismo e i beni culturali sono settori su cui puntare per lo sviluppo. Lo rivela uno studio della Pricewaterhouse, tra le maggiori societa' di consulenza economica, presentato da Giacomo Neri, partner in charge dei servizi finanziari dell'impresa. ''La forza di questi settori - ha detto - sta nei vasti spazi di crescita ancora disponibili. Oggi il fatturato annuo del turismo e e dei beni culturali in Sicilia e' di 2,5 milioni di euro, il 10% del fatturato nazionale, pari a 20 milioni di euro. L'isola potrebbe crescere, se il settore fosse a regime, fino a raggiungere un fatturato di cento milioni di euro e creare 24 mila nuovi posti di lavoro''. Il direttore del dipartimento della! Program mazione della Presidenza della Regione, Gabriella Palocci, ha spiegato che nel 2000-2006 sono stati investiti in Sicilia 16 miliardi di euro per le infrastrutture''.(ANSA).Y1P-MIR
24/06/2005 12:37 fonte http://www.ansa.it

Quibio.it l' usa e getta che rispetta l'ambiente - Il primo negozio on line di vendita di prodotti usa e getta Bio eco-compatibili come piatti, bicchieri ecc... rigorosamente biodegradabili e compostabili al 100%.

Quibio.it  l' usa e getta che rispetta l'ambiente -

Il primo e-commerce di prodotti usa e getta Bio eco-compatibili come piatti, bicchieri ecc... rigorosamente biodegradabili e compostabili al 100%.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl