I passi avanti e i passi indietro delle città italiane nella lotta all’inquinamento

Infatti l'Italia rispetto agli altri Paesi europei risulta molto indietro nella tutela dell'ambiente e nella lotta all'inquinamento; secondo questo rapporto annuale, in fondo alla classifica delle città italiane ci sono Napoli e Palermo, nelle quali le amministrazioni devono lavorare sodo per combattere soprattutto il problema dei rifiuti e del traffico.

17/nov/2010 16.01.37 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ogni anno Legambiente analizza le fonti principali dell’inquinamento nelle nostre città, con risultati purtroppo non confortanti. Infatti l’Italia rispetto agli altri Paesi europei risulta molto indietro nella tutela dell’ambiente e nella lotta all’inquinamento; secondo questo rapporto annuale, in fondo alla classifica delle città italiane ci sono Napoli e Palermo, nelle quali le amministrazioni devono lavorare sodo per combattere soprattutto il problema dei rifiuti e del traffico. Provate a cercare su google “auto usate a Napoli” e “auto usate a Palermo”, appariranno tantissimi annunci di privati e concessionarie che vendono macchine usate (solitamente più inquinanti). Questo significa che i problemi economici degli italiani, che non possono permettersi veicoli nuovi, si riflettono anche sulla condizione dell’aria delle nostre città, che soffocano tra smog e polveri sottili.

Inoltre Napoli e Palermo devono anche risolvere il problema dei rifiuti (ultimamente ne stiamo sentendo parlare spesso in tv), sia del loro smaltimento che di una futura organizzazione della raccolta differenziata. Secondo Legambiente alcune città italiane sono migliorate da questo punto di vista, sia a nord che a sud del nostro Paese; ad esempio Oristano e Pordenone, due piccoli comuni che sono riusciti ad recepire ed applicare la raccolta differenziata e hanno sensibilizzato i cittadini sull’importanza del riutilizzo e il rifiuto degli sprechi.

Insomma, Legambiente presenta una situazione ancora sbilanciata nella tutela del nostro ecosistema; città che ne capiscono l’importanza e si attivano concretamente, altre che arrancano e non riescono nemmeno a gestire i rifiuti. La disparità delle nostre città appare ancora notevole anche dal punto di vista ambientale.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl